Il libro del Motomondiale 2017. Circuiti da scoprire. Capitolo 18: Valencia, Spagna

Eccoci tornati per l’ultima volta alla rubrica sui circuiti del Motomondiale 2017!

L’ultimo appuntamento di questa stagione si terrà come di consueto sul circuito Ricardo Tormo di Valencia in Spagna. Il tracciato fu inaugurato nel 1999 e da allora ospita ininterrottamente il Motomondiale. La pista è lunga 4005 metri e conta di 14 curve. Andiamo ora a scoprirne le caratteristiche tecniche.

La partenza e il traguardo sono gli stessi in questo circuito molto lento e tortuoso. Le velocità più alte si raggiungono alla fine del rettilineo dei box dove c’è la staccata più complicata del tracciato andaluso, ovvero quella della curva 1 a sinistra. Infatti se si sbaglia anche di poco il punto di frenata si arriva lunghi compromettendo il giro. Dalla 1 si esce forte sfruttando il cordolo esterno per arrivare dopo una breve accelerazione all’insidiosa 2 a sinistra. Questa curva è lenta ed è quasi un tornante da cui si esce sul cordolo per affrontare la 3 sempre a sinistra dove termina il T1 e comincia il T2.

Il secondo settore è anch’esso tecnico ed è composto da curve ad ampio raggio abbastanza rapide. Dopo la 3 a sinistra che si fa praticamente in pieno si raddrizza la moto per affrontare due curve a destra in rapida successione (4 e 5). La prima è più stretta e si esce su cordolo per poi impostare la 5 più ampia la quale porta a una brevissima accelerazione che porta alla 6 a sinistra. Questa è una curva simile alla 5 da cui si spalanca il gas per affrontare un breve rettilineo che porta alla semi-curva 7 a sinistra dove finisce il T2 e comincia il T3.

Il terzo settore inizia con la curva 8 a sinistra, che è un tornante da cui si esce forte per andare ad impostare un difficile e rapido cambio di direzione che comprende la 9 a sinistra e la 10 a destra. Dopo la 10 si piega ancora di più la moto per affrontare la 11 a destra, ovvero un altro tornante che immette in un breve rettilineo dove finisce il T3 ed inizia il T4.

L’ultimo settore è composto da 3 curve. La prima è la 12 a destra, molto secca da cui si esce veloce per andare ad impostare una delle curve più belle del mondiale, ovvero la 13 a sinistra. Questa è una lunghissima curva che si affronta tutta in pieno in cui spesso vediamo delle derapate spettacolari. Alla fine di questa c’è la curva 14 a sinistra dove si può tentare l’ultimo disperato sorpasso prima del traguardo. L’arrivo è a circa metà del rettilineo dei box ed è quindi in tutte e tre le classi molto difficile superare con la scia l’avversario prima del traguardo.

Vedremo senz’altro gare intense e grandi lotte senza esclusione di colpi soprattutto in Moto3 e Moto2, con la tensione però tutta sul duello in MotoGP tra Marquez e Dovizioso per il titolo mondiale che si assegnerà proprio a Valencia. E allora, per l’ultima volta quest’anno, godetevi intensamente l’ultimo round dello spettacolare Motomondiale 2017!