Johann Zarco: “Correrò con la M1 2017. Rossi? Mi ha reso famoso”

Johann Zarco ha girato tutte le carte in casa Yamaha. Il francese della Tech 3, nella sua stagione di debutto nella MotoGP, ha raccolto 3 podi, guadagnandosi, oltre al titolo di miglior rookie dell’anno, anche il titolo di miglior pilota indipendente. Tra l’altro, in qualche gara è finito pure davanti ai piloti ufficiali (Rossi e Vinales), che nel frattempo erano in difficoltà con la M1 2017.

Si parlava anche del fatto che Zarco potesse avere una terza moto ufficiale per il 2018, un trattamento simile a quello di Ducati per Danilo Petrucci. Alla fine però, si resta nella normalità. “Sono nella squadra satellite Tech 3, quindi nel 2018 correrò con la M1 2017.” – spiega il 2-volte iridato Moto2 al quotidiano francese L’Equipe“Il mio obiettivo sarà quello di non restare lontano dalle prime 3 posizioni. Per farlo, bisognerà avere l’intelligenza e la capacità per sfruttare al meglio la moto.”

Nel corso dell’intervista si parla anche di Valentino Rossi, argomento forte per la Yamaha. Il rider di Tavullia ha il contratto in scadenza con la casa di Iwata e potrebbe decidere anche di non rinnovare per il 2019. Inoltre, Rossi si era reso protagonista proprio con Zarco di alcuni duelli spalla contro spalla che a volte sono finite in polemiche. Gli episodi di Austin e Assen, per esempio, hanno permesso a ‘The Doctor’ di definire Johann Zarco come un pilota troppo aggressivo.

“La Yamaha aspetta la decisione di Rossi.” – commenta il francese – “La mia carriera non dipenderà da questa scelta. Comunque, dovrò cercare di convincerli stando davanti ai piloti ufficiali. Rossi mi ha paragonato a Max Verstappen (pilota Red Bull F1). Quando lui parla, tutti gli ascoltano: rende famosi gli altri piloti. Incluso me. Ad inizio stagione diceva che ero abituato allo stile di correre della Moto2, mentre alla fine ha detto che ero uno dei piloti più veloci della MotoGP. Mi ha reso popolare ogni volta che apriva bocca, sia in positivo che in negativo.”