KTM, Pierer: “Prima o poi domineremo anche in MotoGP”

Il CEO della casa austriaca spiega il motivo della perseverenza nella loro filosofia

L’avvio di stagione della KTM in MotoGP è da definirsi come bicchiere più mezzo vuoto che mezzo pieno. Se da un lato infatti ci sono le conferme di Pol Espargaro e la sorpresa del rookie Miguel Oliveira, dall’altra ci sono le enormi difficoltà di Johann Zarco. Il rider transalpino, uomo chiamato dalla casa austriaca per farle compiere il salto di qualità, ha enormente deluso le attese, faticando ad andare a punti e ad arrivare al punto di essere attaccato da Stefan Pierer per le sue “prestazioni inaccettabili”.

Analizzando il momento della KTM, i diversi team principal del motomondiale reputano che il problema stia nel telaio tubolare, con la RC16 che è l’unica ad adottare questa soluzione. Tuttavia, il CEO del costruttore austriaco non vuole demordere. “Non rinunceremo mai al telaio tubolare, è uno dei principali vantaggi della nostra moto. Guadagni flessibilità e perdi peso.”, spiega Pierer a motorsport.com. “E così che dominiamo nelle altre discipline, ma per raggiungere questo obiettivo servono le persone giuste nell’ambiente giusto.”

“Ci abbiamo messo 11 anni per vincere nel Supercross e quando l’abbiamo fatto abbiamo vinto 5 titoli costruttori. Ci sono voluti sette anni nella Dakar e ora abbiamo 18 successi consecutivi. Potrebbero volerci dieci anni, ma prima o poi domineremo anche in MotoGP”. Il capo della KTM ha poi spiegato perchè non si adatterà alle altre case come nel caso della Ducati (2012). “Se seguiremo questo esempio perderemo. Siamo coinvolti nelle corse per due motivi: per innovare, ma anche perchè vogliamo vendere delle moto. Non come la Ducati, che le loro MotoGP non c’entrano nulla con le moto che vendono. Ecco perchè il nostro motto è ‘vincere domenica e vendere lunedì’.”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)