Marc Marquez ‘vola’ basso: “Ripartiamo tutti da zero. Ducati? Sto bene dove sono”

Il titolo non l’abbiamo scelto così a caso. In occasione di una visita alla MadridFly (organizzata dalla Repsol), Marc Marquez, insieme al suo compagno di squadra Pedrosa, ha potuto provare l’emozione di volare. Alla fine di ciò, il campione MotoGP in carica è stato intercettato da Filippo Maria Ricci (Gazzetta dello Sport) per una breve intervista sul 2018 e sul suo futuro.

Per iniziare, ovviamente, favoriti e possibili rivali per la prossima stagione: “Qui ogni anno passa c’è sempre meno distacco. E vista la grande incertezza dello scorso anno, non mi azzardo a fare nomi. Anche se le Ducati, le Yamaha, Pedrosa e Zarco potrebbero essere nel gruppo dei canditati. Pedrosa dice che sono il favorito? Ok, sono il campione, ma in Qatar tutti ripartiamo da zero.”

Scorrendo tra i suoi rivali, gli si chiede di Jorge Lorenzo, reduce da un primo anno ‘non all’altezza’: “Ha fatto il record della pista a Sepang. Questo basta per metterlo tra i miei rivali? Critiche? So cosa vuol dire, l’ho provato sulla mia pelle. Ma sulla moto conta solo il presente, e io penso che queste critiche possano essere per Lorenzo una motivazione extra per fare bene come in Malesia.”

Qui si approffita per fargli un domanda sulla Honda e sul suo futuro: “Lì sto bene, siamo riusciti a migliorare nell’accelerazione. A parte questo e altri aspetti da migliorare, la Honda rimane la mia prima scelta sia di testa che di cuore. Ducati? Solitamente si cambia per motivazioni o per poter migliorare. Ma a me non ne mancano con la Honda, quindi… poi ovvio che arriveranno offerte e che io, da professionista, le ascolterò.”

E se Marc Marquez restasse in Honda con il suo fratello Alex come compagno? “Non farei mai una cosa del genere.” – nega aspremente Marc – “Ognuno deve avere la sua carriera e guadagnarsi le cose con i propri meriti. Spero che mio fratello possa riuscire a farsi largo in MotoGP. A quel punto, per me sarà solo un rivale in più”. Per finire, un commento sulla neonata MotoE: “Non l’ho provata, ma guardando le immagini mi viene nostalgia del motore. Dicono sia il futuro… Se è così, spero che arrivi il più tardi possibile.”