Marquez sbaglia, Rossi no: è Pole Position per lui a Motegi!


Che bel sabato stanno vivendo i tifosi italiani! Dopo la pole di Andrea Migno in Moto3, ecco arrivare anche la Pole per un grande Valentino Rossi nella MotoGP, bravo anche a sfruttare gli errori di un Marc Marquez che, per una volta, diventa umano.

La Q1 vede i seguenti piloti che non sono riusciti a qualificarsi nei primi 10 al termine della FP3 di questa notte: Redding, Bradl, Hernandez, Bautista, Nakasuga, Laverty(dichiarato fit dopo l’incidente di ieri), Miller, Rabat, Aoyama(che sostituisce l’infortunato Pedrosa), Smith, Baz e Mike Jones. Si capirà subito che i 2 posti per l’accesso alla Q2 sarà una cosa tra soli 3 piloti: Le Aprilia di Alvaro Bautista e Stefan Bradl e la Ducati Pramac di Scott Redding. Tutti gli altri dovranno solamente tentare di partire il più avanti possibile per fare punti nel week-end giapponese. Alla fine del turno, Bautista e Redding accedono alla Q2, con Stefan Bradl che cade all’ultimo giro buono quando stava per essere addirittura più veloce del suo compagno. I rientranti Jack Miller e Bradley Smith partiranno domani 14o e 15o, Nakasuga chiude sesto la Q1 e domani partirà in sesta fila, lontanissimi gli ultimi 3 con Loris Baz, Mike Jones e Hiroshi Aoyama.

La Q2 sarà una vera e propria battaglia per la prima fila con i seguenti piloti: Marquez, Rossi, Dovizioso, Lorenzo, A.Espargaro, Barbera, P.Espargaro, Petrucci, Vinales, Crutchlow e i 2 qualificati dalla Q1 Bautista e Redding. All’inizio della sessione c’è già un Marquez in grandissima forma che fa dei giri fenomenali nel primo Stint, lasciando agli avversari le briciole, con Lorenzo che lo insegue e Rossi che deve combattere per la prima fila con le Suzuki, Crutchlow e le Ducati. L’Aprilia di Bautista comincia malissimo, cadendo ad inizio sessione. Nel finale di sessione, Rossi riesce a battagliare con Marquez per la Pole Position, con lo spagnolo che negli ultimi 2 giri sbaglia e Valentino che invece è perfetto e anche aiutato se vogliamo dalla scia di Vinales ed è stato l’unico a scendere sotto l’1:44, con il miglior crono di 1:43.954. Anche Crutchlow cade nel finale, una caduta senza conseguenze però, visto che mantiene la sua posizione.

Ed ecco la griglia di partenza per il GP di domani: In prima fila il trio Rossi-Marquez-Lorenzo, mentre Dovizioso, Crutchlow e A.Espargaro partiranno dalla seconda fila, terza fila per Vinales, Barbera e P.Espargaro, quarta fila per Petrucci, Redding e Bautista.

Appuntamento dunque a domani per le ore 7 per quella che sarà una supergara qui sul Twin Ring Motegi!