MotoGP, Andrea Dovizioso: “Le possibilità di titolo sono molto basse”

Il pilota della Ducati, in conferenza stampa, è realista sulle chances di mondiale, che in questo momento sembra quasi impossibile

I punti di distacco tra Marc Marquez, attuale leader del mondiale, e Andrea Dovizioso, primo inseguitore, sono ben sessantasette; l’idea di una clamorosa rimonta pare una utopia ma il forlivese farà di tutto per cercare l’impossibile. In conferenza stampa “DesmoDovi” ha parlato di questo, oltre all’esordio di Jordi Torres nel mondiale e la possibilità per Romano Fenati di tornare a correre già a Motegi.

Dopo il bel successo di Misano e il grande stato di forma dimostrato, Ducati e Andrea sperano di conquistare un’altra vittoria su un tracciato storicamente non favorevole: “Dopo i test abbiamo mostrato un’ottima velocità: a Silverstone potevamo vincere e qui siamo andati bene. Il consumo degli pneumatici farà la differenza domenica e dobbiamo aspettare domani per vedere se le condizioni saranno buone così come qualche settimana fa. Nelle piste dove solitamente faticavamo adesso andiamo forte”

Se è poi vero che il margine in classifica rispetto a Marquez sia ampio, lo stesso non si può dire di quello che c’è tra il pilota di Forlì, il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, suoi diretti concorrenti per la lotta al 2° posto del mondiale: “E’ sempre importante arrivare almeno secondi in campionato, siamo in lotta con Jorge e Valentino. Non ho mai mollato durante la stagione, abbiamo risolto i problemi nati durante la stagione ed adesso siamo qui. Sono i piccoli dettagli a fare la differenza. Le possibilità di lottare per il mondiale sono molto basse. Non penso al campionato, ci concentriamo nel migliorare i nostri problemi. La nostra moto è buona ma per competere contro di loro dobbiamo fare meglio. C’è sempre un piccolo margine di miglioramento, si può continuare a lavorare”

Non è poi mancato uno spunto sulla new entry di questo weekend, Jordi Torres, in sostituzione di Tito Rabat, dopo il travagliatissimo fine settimana di Cristophe Ponsson che ha provocato non poche polemiche: “Abbiamo parlato in Safety Commision dei piloti che arrivano in MotoGP. E’ una moto difficile, motivo per cui è stato proposto un test prima della gara. Quella di Torres è comunque una esperienza diversa rispetto a Cristophe, ha una storia diversa”

Interpellato infine sul caso Fenati, anche Dovizioso ha tenuto una linea critica, sia nei confronti del pilota di Ascoli Piceno che dei media: “Serviva una penalità severa per Romano, già in passato ha fatto qualcosa di grave. Evidentemente non aveva capito cosa aveva fatto e si è comportato così. I media hanno parlato troppo di questa cosa, non sono d’accordo. Si creano situazioni spiacevoli. Sui social si crea odio tra persone che parlano e non capiscono la realtà”