MotoGP, Brno prossimo all’addio?

Abraham rivela che quello di quest’anno potrebbe essere l’ultimo Gran Premio della Repubblica Ceca

L’autodromo di Brno, da sempre una delle tappe storiche del motomondiale, potrebbe non apparire nel calendario del 2020. Karel Abraham, pilota della Reale Avintia Racing, nonchè figlio del proprietario del circuito, ha dichiarato a motorsport.com che quella di quest’anno potrebbe essere l’ultima edizione del GP Repubblica Ceca per la MotoGP.

“Il governo ci aveva sempre aiutato con l’evento, ma ora non ci stanno rendendo la vita facile”, ha rivelato Abraham. “Stanno pagando due terzi del costo della gara, quindi il futuro è incerto. Il governo può continuare a guadagnare soldi, ma se è il circuito quello che deve pagare la quota diventa una cosa senza senso. E’ un circuito privato, vero, ma sono in tanti a prendere vantaggio da questo evento”.

La prima volta del motomondiale a Brno è stato nel 1930, quando si correva ancora nelle strade cittadine. L’attuale pista venne inaugurata nel 1987 per ospitare l’evento che allora si chiamava GP Cecoslovacchia. Nel 1992 non si corse per via della separazione del paese in due repubbliche, dall’anno successivo ad oggi si corre il GP Repubblica Ceca, che però potrebbe arrivare dopo quest’anno al capolinea.

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)