MotoGP, Ciabatti: “Abbiamo perso un sacco di punti per cadute e incidenti”

Stagione altalenante per Ducati, alle prese con difficoltà ad esprimere il potenziale della moto: che al momento sembrerebbe essere la migliore. Altalenanza nei risultati e difficoltà per quanto riguarda i piloti, innescate talvolta da particolari dinamiche di mercato. Nel 2019 arriverà Danilo Petrucci nel team interno a sostituire un Jorge Lorenzo efficace solo quando tutto era già deciso.

“In generale c’è stato un progresso positivo, siamo partiti perfettamente con Andrea in Qatar ed abbiamo avuto alcune gare difficili in Argentina ed ad Austin ma tornati in Europa abbiamo mostrato che la moto ed entrambi i piloti possono essere competitivi su tutti i circuiti” il riassunto di questo avvio di stagione di un Ciabatti moderatamente contento.

“Non siamo felici della classifica” -continua- “abbiamo perso un sacco di punti per cadute e incidenti ma alla fine è positivo che la nostra moto sia competitiva su tutti i circuiti”.