MotoGP, Dorna furiosa: “Basta con i fumogeni!”

L’appello, partito da Valentino Rossi, Marc Marquez, Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso, lanciato dopo le qualifiche di Brno è stato appoggiato dalla Dorna.

“For the safety of riders, do not ignite flares during the races”. Questo è il cartello esposto dai quattro piloti.

La società spagnola ha avviato una campagna di sensibilizzazione per tutelare i piloti durante le gare. Ciò perchè questi “oggetti” mettono a dura prova sia la visibilità, sia la respirazione (considerato poi che Crutchlow è asmatico).

Facendo leva sul fatto che la responsabilità di cosa viene introdotto negli spalti, è responsabilità del circuito, questi fenomeni sono fortemente cresciuti negli ultimi anni. Infatti, per esempio, al Mugello sono vietati gli oggetti infiammabili, ma fumogeni e fuochi artificiali sono consentiti.

E abbiamo notato come in certi circuiti la situazione può diventare pericolosa, come al Rio Hondo e al Mugello. La Dorna ha lanciato questo segnale, in modo che vengano limitati certi fenomeni senza imposizioni legali. Tuttavia, non sono escluse nuove regole più severe per vietare l’introduzione di questi oggetti.