MotoGP, Dovizioso: “Per adesso Iannone è il favorito”

Il forlivese ha poi aggiunto: "Ancora non sappiamo che gomma scegliere, non abbiamo provato molte gomme oggi"

Quello di Phillip Island era uno dei fine settimana più temuti da Andrea Dovizioso e Ducati. Dopo il disastro dello scorso anno, che pregiudicò non poco anche le chance per lottare per il mondiale, ci si aspettava una bella risposta da parte della casa di Borgo Panigale, apparsa a suo agio in tutti i circuiti quest’anno. Mancava la prova del nove, quella di Phillip Island, che per il momento sembra essere superata con successo, visto il quarto posto al termine della giornata.

La GP18 pare essere molto migliore della GP17 su questo tracciato, dunque Dovizioso può essere fiducioso per questo fine settimana, anche se sa che non sarà facile, vista la concorrenza agguerrita. Per lui c’è il secondo posto in campionato da difendere, oltre che la volontà di portare a casa almeno un altro successo prima che la stagione finisca.

Ecco le parole di Andrea: “La giornata di oggi direi che è stata positive, le condizioni erano buone e non c’era molto vento. Siamo in linea con i più rapidi e la moto è decisamente più stabile dello scorso anno. Rispetto al passato perdiamo meno terreno, ma a centro curva siamo ancora un po’ deboli. Dobbiamo dunque migliorare, perché in questo momento ciò che abbiamo non ci basta per essere sufficientemente competitivi. Sono contento, ma non basta. Sono indeciso sulla scelta delle gomme, non ne abbiamo provate molte. Iannone con la dura è andato forte, però non sappiamo se sulla Ducati può essere una opzione. Viñales invece è stato strano perché ha avuto alti e bassi, Petrucci è messo bene sul passo, ma anche noi non siamo male”