MotoGP, Dovizioso: “Un aiuto si prende sempre volentieri”

Il forlivese torna in pole a Motegi dopo un fine settimana nel quale è stato costantemente davanti a tutti. Una bella occasione per riuscire a tenere quantomeno aperto il campionato e portare a casa la vittoria

Andrea Dovizioso torna in pole a Motegi, dopo aver dominato tutti i turni di libere, escluso il secondo dove non è sceso in pista a causa delle condizioni miste. Il forlivese ha regolato Johann Zarco Jack Miller, e con Marquez in 6° posizione, si profila all’orizzonte una buona occasione per il ducatista. Ancora difficile interpretare la strategia di gara, ma Andrea sa bene di non poter sbagliare niente per tenere ancora aperto questo campionato, così come è altrettanto consapevole che la posizione in qualifica di Marc non debba ingannare.

Queste le parole di Dovizioso al termine delle qualifiche: “Sta andando come ci aspettavamo. La moto sta andando bene e con i miglioramenti fatti era quasi ovvio che fossimo forti qua. Tuttavia dobbiamo ancora studiare il passo, Marc non è messo male. Ha avuto un ritmo che non ha tenuto nessuno nel pomeriggio, la nostra gara non è semplice come sembra, non siamo più veloci di Marquez, che sicuramente attaccherà dall’inizio. Dobbiamo limare gli ultimi dettagli e lavorare sodo. Tutto può succedere, ma la differenza la fa il consumo gomma, bisogna studiare bene ciò che abbiamo fatto oggi. Il consumo sembra minore, quindi possiamo attuare anche un’altra strategia rispetto a quella di Buriram. Credo che non arriviamo alla fine del primo giro con Marc ancora in 6° posizione, sarà probabilmente già nei primi 3”

Andrea ha poi commentato la dichiarazione di Miller riguardo la possibilità di dargli una mano per tenere aperto i giochi per il titolo: “Un aiuto è sempre ben accetto, con chi si comporta bene provo sempre ad avere il miglior rapporto possibile. Se miglioriamo la moto è un vantaggio per tutti, mi fa piacere che Jack abbia fatto un grande giro e ben venga se riuscirà ad aiutarmi”