MotoGP, Ducati: “Petrucci dovrà vincere la sua prima gara”

Il direttore sportivo Paolo Ciabatti ha tracciato gli obiettivi di Danilo per il 2019: "Ci aspettiamo che sia costantemente tra i primi 5"

Un sogno, una possibilità e un anno per sfruttarli. Danilo Petrucci è atteso ad un 2019 da ufficiale Ducati dopo 4 anni con il team Pramac. Sarà una grande sfida per il rider ternano, visto che sarà chiamato a sostituire Jorge Lorenzo e a reggere il confronto con Andrea Dovizioso. Per Petrux i precedenti anni con Pramac sono stati conditi da buone prestazioni e tanti podi, ma gli manca ancora la vittoria nella MotoGP.

Proprio questo sarà il suo obiettivo per 2019 secondo Paolo Ciabatti. “Danilo dovrà vincere la sua prima gara in MotoGP e stare costantemente nei primi 5.”, ha affermato il direttore tecnico della casa di Borgo Panigale. “Non deve per forza battere Dovizioso. Certo, se ciò accaddesse sarebbe una bella cosa, ma l’idea è che egli prenda maggior confidenza senza dimostrare forzatamente di essere più veloce di Dovi.”

Questi obiettivi arrivano dopo che Petrucci si è dimostrato già competitivo fin dai test di Jerez, dove ha messo segno il secondo tempo assoluto nell’ultima sessione del 2018. L’importante però sarà non calpestarsi i piedi con Dovizioso. “Quando hai due piloti molto competitivi può capitare che uno dei due sia concentrato solo nel battere il compagno, non facendo così l’interesse del team.”, ha concluso Paolo.