MotoGP, GP Argentina: Gara pazza, Crutchlow si prende vittoria e leadership! Marquez, ma cosa fai?

Il titolo rispecchia in pieno tutto il caos che è successo a Termas de Rio Hondo per la classe MotoGP. Ci sarebbero troppe cose da dire. Cominciamo dal dire che è Cal Crutchlow il vincitore del GP Argentina e, incredibilmente, il nuovo leader del mondiale MotoGP. Infatti dietro succede di tutto per i big, tant’è che sul podio troviamo Johann Zarco e Alex Rins. Marc Marquez invece ha sbagliato tutto.

Il rider spagnolo comincia la sua domenica nera facendosi spegnere la moto nella seconda ripartenza (avevano rinviato perchè tutti i piloti hanno cambiato le gomme tranne Miller). Riesce a riaccenderla e a tornare sulla sua piazzola, ma lo fa in retromarcia. Ride Through. Poi nella rimonta colpisce Aleix Espargaro da dietro. Cede una posizione. Infine, a 4 giri dalla fine, il fattaccio.

All’ultima curva tenta il sorpasso per il 6° posto, occupato da Valentino Rossi. Colpisce il pilota di Tavullia, ma non finisce qui. Va largo fino a portare Vale sull’erba, con quest’ultimo che cade e manda a quel paese il rider Repsol Honda. Marquez finirà 5°, ma un’ulteriore penalità di 30 secondi lo porterà pure fuori dalla zona punti (18°). A fine gara, fischiato dal pubblico, va ai box Yamaha per cercare di scusarsi con Rossi, ma viene allontanato dal suo amico Uccio. Insomma, una giornata che Marc vorrà facilmente dimenticare.

Anche Johann Zarco non è stato del tutto pulito. Al primo giro si rende protagonista di una manovra aggressiva su Pedrosa che porta entrambi sul bagnato. Avrà la peggio lo spagnolo che volerà fuori dalla gara con un high-side. Quindi dopo Rins troviamo il poleman Jack Miller in quarta posizione. Il 5° posto va a Maverick Vinales, seguito dal nostro Andrea Dovizioso. Dietro ci sono Rabat, Iannone, Syahrin e Petrucci a chiudere la Top 10. Primi punti per Nakagami che chiude 13° davanti al nostro Franco Morbidelli.