MotoGP, Hafizh Syahrin rinuncia al Ramadan

Rinunciare a qualcosa per il tuo lavoro. E’ la storia di Hafizh Syahrin, primo rider malese della MotoGP che è stato chiamato a rispettare il Ramadan. Per chi non lo sapesse, è un periodo in cui i musulmani devono rispettare alcune regole. Tra queste c’è il non consumare cibo e bevande dall’alba al tramonto. E’ cominciato dal 16 maggio e durerà fino al 14 giugno e anche Syahrin, da musulmano, lo osserverà regolarmente.

Tuttavia il malese ha scoperto presto di non avere più le energie per guidare al massimo una MotoGP. Così il rider ha scelto di rinunciare alle regole alimentari Ramadan. Una scelta importante, che conferma la sua dedizione al proprio lavoro. “Ho provato, ma mi sentivo troppo debole a non mangiare e bere nei soliti orari.”, commenta lo stesso Syahrin.