MotoGP, Iannone lascierà la Suzuki a fine stagione!

Alla fine la conferma l’ha data direttamente lui. Andrea Iannone non rinnoverà il proprio impegno con Suzuki e quindi lascierà il team nipponico alla fine del 2018. La notizia, come già detto, arrivano direttamente dalle sue parole dette quest’oggi. “Sicuramente non rimarrò alla Suzuki.”, ha esordito Iannone al Mugello. “Hanno parlato del mio futuro solo dopo i test di Barcellona.”

“Ci hanno riflettuto, ma in ogni caso non sarò con loro il prossimo anno. Mi sposterò ad un’altra moto e ad un’altra casa, ma non posso dirlo adesso il mio futuro somiglia ad un inferno”. A questo punto le opzioni più percorribili per il 2019 sono il team Aprilia o addiritura un ritorno alla Ducati Pramac, con la quale ha esordito in MotoGP e corso nel 2013-2014.

Dopo un 2017 in grande affanno, Andrea Iannone aveva portato alla Suzuki due podi consecutivi conquistati ad Austin e Jerez. Attualmente, il rider di Vasto occupa la settima posizione nel mondiale piloti con 47 punti. “Sono comunque contento di quest’inizio di stagione, di questa moto, e della gente nel garage.” – aggiunge il #29“Sicuramente la nostra relazione è stata difficile. Ma insieme abbiamo provato a fare il meglio, e continueremo a farlo fino alla termine della stagione.”