MotoGP, Jorge Lorenzo: “Honda come Barcellona e Real Madrid, mi hanno già dato il nuovo serbatoio!”

Da quest’anno condividerà i box con il ‘marziano’ Marc Marquez. Jorge Lorenzo, pilota Repsol Honda MotoGP dal 2019, ha rilasciato oggi le sue prime parole da rider HRC. Il 5 volte campione del mondo ha detto parole al miele verso la sua nuova squadra, paragonandola ai più grandi club di calcio sia come organizzazione che per storia. “Potrebbe essere la squadra di maggior successo nel motomondiale.”, ha dichiarato Lorenzo.

“Sono come un Barcellona o un Real Madrid, non esiste una squadra più vincente di questa. La moto che guidavo prima (la Ducati) era diversa, era molto grossa. Forse troppo per me, mentre con la Honda riesco ad adattarmi meglio. E’ compatta, più piccola e bassa: con questa moto riesco a raccogliermi meglio. Ma una delle cose che mi ha colpito di più è stata la reattività del team Repsol.”

Jorge si spiega meglio: “Honda ha preso nota di tutte le indicazioni che ho date e in pochi giorni avevano già tutto pronto. Compreso un serbatoio con cui mi sono sentito al 100% di mio gradimento”. Quest’ultima può essere interpretata come una stoccata alla Ducati, che gli ha fornito il nuovo serbatoio solo al Mugello, quando ha vinto la sua prima gara in rosso.

Infine, sul confronto imminente con Marquez, Jorge non si scompone. “Tutti hanno i propri punti di forza e debolezze. Io cercherò di imparare dai suoi punti di forza, così come lui imparerà dai miei. Ci spingeremo a vicenda, e questo aiuterà la squadra e la moto a crescere. Penso anche che si stiano generando grandi aspettative perchè io e Marc mettiamo assieme 12 mondiali. C’è un sacco di talento e velocità all’interno della squadra e le aspettative sono grandi. Ci divertiremo!”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)