MotoGP, Marquez: “Una gara come tante altre”

Il campione in carica e attuale leader in campionato arriva concentrato dopo la pausa, ma deciso. Il pilota di Cervera sa che comunque non bisogna mai abbassare la guardia, specie in un momeno come questo.

Ai microfoni in Repubblica Ceca dice queste parole: “Sarà una gara come le altre. Però 100 GP in MotoGP dicono che il tempo va veloce, per questo bisogna godersi tutti i bei momenti, spero di continuare così”.

E’ positivo iniziare questa seconda parte di stagione con questo distacco. Nonostante ciò, non è ancora finita; i piloti Yamaha sembrano migliorare gara dopo gara, alcuni dicono che non sono un pericolo, ma io penso che dobbiamo mantenere alta l’attenzione e continuare così. Ci sono ancora alcuni circuiti difficili per noi, quindi non sottovaluto le Yamaha”.

Marc ha poi parlato di sè stesso: “Il mio più grande errore finora? Sono caduto tante volte, ma forse il più grande errore è stato nel 2015, al Mugello oppure al Montmelò, tutti mi dicevano che dovevo stare calmo, ma io volevo andare al massimo in ogni gara, e in ogni gara volevo vincere o altrimenti potevo anche cadere, del resto quando cadi si imparano molte cose.”

“Cosa mi piacerebbe sapere del mio futuro? Molte cose, forse la cosa che vorrei sapere è se un giorno mi troverò a lottare per il Mondiale MotoGP contro mio fratello.” Conclude lo spagnolo.