MotoGP, Pagelle Gp Assen: Marquez perfetto ma il vero protagonista è Rins. Bagnaia allunga in campionato, Martin ritrova la leadership

MotoGP

Gara spettacolare per quel che riguarda la classe regina: tanti sorpassi e tante emozioni ci ha regato i piloti della MotoGP nello strabiliante scenario di Assen. A spuntarla è stato il solito Marc Marquez, prendendo così il largo in classifica. Gara perfetta per Alex Rins, sofferta per le Ducati.

  • Marc Marquez, voto 10: Ennesima gara gestita alla perfezione da parte del pilota spagnolo, che fa salire così a quattro il numero di vittorie in questa stagione. Il 93 porta a 41 punti il vantaggio su Valentino Rossi, mettendo sempre più spazio tra se e gli inseguitori. Verso il titolo

 

  • Alex Rins, voto 10: Lo spagnolo porta la sua Suzuki dove nessuno poteva immaginare. Condotta di gara perfetta e un passo gara strabiliante le chiavi del suo podio, il secondo di questa stagione. Impressiona anche il confronto con il compagno di squadra, addirittura fuori dalla top10. Capolavoro

 

  • Maverick Vinales, voto 7: Podio meritato per Maverick, in una gara dove comunque ci si aspettava molto di più da lui e dalla Yamaha. Parte male e fatica a superare, raccogliendo meno di quello che si poteva, in una stagione che resta comunque molto negativa per lui. Piccoli passi in avanti

 

  • Andrea Dovizioso, voto 6,5: Fa quel che può in una pista che non si adatta alla perfezione con le caratteristiche della sua moto, raccogliendo comunque un positivo 4° posto, importante per la classifica. Riscatto 

 

  • Valentino Rossi, voto 6,5: Buona gara per Vale ad Assen, combattuta sempre in zona podio; resta il rammarico per il lungo in curva 1 nelle fasi finali che gli avrebbe potuto regalare un altro piazzamento in top3. Amareggiato

 

  • Cal Crutchlow, voto 8: Gara solida per il pilota di Lucio Cecchinello, 6° al traguardo. Il pilota inglese si dimostra ancora una volta miglior pilota indipendente a conferma della bontà della moto giapponese e del team italiano. Binomio perfetto

 

  • Jorge Lorenzo, voto 6: Dopo splendide gare Jorge torna con i piedi per terra. In seguito ad una partenza a razzo si deve arrendere alla velocità degli avversari, portando a casa un discreto 7° posto. Ritorna il vecchio Jorge?

 

  • Johann Zarco, voto 6: Gara anonima per il francese che porta a casa comunque un 8° posto che vale oro viste le difficoltà che ha incontrato in questo weekend. In difficoltà 

 

  • Alvaro Bautista, voto 8,5: Il pilota dell’Angel Nieto team stupisce ancora ad Assen, chiudendo per la terza volta consecutiva al 9° posto. Rammarica molto il fatto che non sarà più in griglia dal 2019 visto l’abbandono del team di Martinez. Una garanzia

 

  • Jack Miller, voto 6,5: La prestazione di Bautista offusca leggermente il pilota australiano, autore comunque di una buona top10. Costante 

 

  • Andrea Iannone, voto 4: Pessima gara per Andrea, soprattutto se confrontata a quella del compagno di squadra dal quale si è beccato ben 12 secondi. Arrendevole

 

  • Dani Pedrosa, voto 3: Gara ai margini della zona punti per Dani Pedrosa, 15° al traguardo. Dani si ritrova a lottare con le Aprilia e le KTM: battaglie dalle quali ne esce persino sconfitto. Cosa combini?

Moto2

Bagnaia torna a sorridere nella categoria di mezzo complice anche la disfatta KTM, cresce l’intesa tra Quartararo e Speed Up. Che sorpresa Andrea Locatelli! Fenati non ingrana.

  • Francesco Bagnaia, voto 10: Nulla da aggiungere per quel che riguarda la prestazione del pilota dello SKY Racing Team VR46: pole e vittoria strameritati per lui in quel di Assen. Il vantaggio in classifica sale e lo proietta verso il titolo. Chapeau

 

  • Fabio Quartararo, voto 9,5: Fantastica rimonta per il francese, risalito dai margini della zona punti fino al 2° posto finale; unica pecca la brutta partenza che gli ha impedito di lottare per qualcosa di più. Talento 

 

  • Alex Marquez, voto 7,5: Gara pulita per il fratellino di Marc autore di una buona terza posizione, ma per il mondiale serve altro. Manca qualcosa

 

  • Marcel Schrotter, voto 8: Ennesima gara positiva per il tedesco che porta così a casa un buon 4° posto per la gioia del team Dynavolt Intact GP con il quale correrà anche nel 2019. Confermato

 

  • Andrea Locatelli, voto 8,5: Weekend perfetto per Andrea ad Assen: il pilota italiano ha concluso la gara al decimo posto, risultando spesso in top3 nel corso del fine settimana. Da tenere d’occhio 

 

  • Romano Fenati, voto 4: Il pilota del Marinelli Snipers Team cade ancora ad Assen gettando al vento un altro piazzamento a punti. Quante cadute!

Moto3

Fausto Gresini festeggia la vittoria di Jorge Martin ad Assen. Canet ritorna sul podio dopo un periodo buio. Kornfeil salva il team Pruestel.

  • Jorge Martin, voto 9,5: Jorge torna nuovamente alla vittoria ad Assen nella giornata in cui Bezzecchi cade. Leadership del campionato per lui ma gli avversari sono vicini e forti. Leader

 

  • Aron Canet, voto 8: Il pilota del team Estrella Galicia 0,0 torna sul podio ad Assen dopo gare sofferte, serve però più costanza per rientrare in lotta per il titolo. Ritorno tra i big

 

  • Enea Bastianini, voto 7,5: Gara attenta ed intelligente per Enea che porta così a casa una buona terza posizione utile per la classifica. Non rischia

 

  • Jaume Masia, voto 9: Altra gioia per il giovane pilota spagnolo, 4° al traguardo nonché primo degli altri. Giovane promessa

 

  • Jakub Kornfeil, voto 8: La caduta di Bezzecchi non sminuisce l’ottimo lavoro del team Redox PruestelGP, capace di agguantare con Kornfeil una fantastica quinta posizione. Lavoro di squadra

 

  • Marco Bezzecchi, voto 7: Nonostante lo zero, Marco si dimostra nuovamente un pilota veloce ed intelligente. L’errore ci può stare e dimostra come Marco ce l’abbia messa tutta. Deciso