MotoGP, Rimandata la decisione su Ducati!

La gara del Qatar, a quanto pare, non è ancora finita. Dopo il ricorso presentato da Honda, Suzuki, Aprilia e KTM contro Ducati durante la prima gara della stagione, gli organi competenti avevano deciso di rimandare il verdetto delegando alla corte d’appello della FIM il responso finale.

Al centro delle polemiche c’è l’appendice posteriore delle Ducati, giudicata regolare alla vigilia della prima tappa stagionale, ma che non ha convinto totalmente tutte le altre case, eccetto Yamaha. I competitors della Rossa di Borgo Panigale hanno denunciato una diversa comunicazione delle regole fatta alle squadre, motivo che ha spinto loro ad aprire tale ricorso.

In un primo momento la vittoria di Andrea Dovizioso era stata confermata, salvo poi avere rimandato tutto alla Corte d’Appello della FIM, che si sarebbe dovuta pronunciare quest’oggi riguardo la regolarità del componente portato da Ducati.

I lavori sono iniziati alle ore 11 e, dato che la documentazione era imponente, ci sono volute diverse ore per analizzare a fondo il contenuto. La seduta è terminate alle ore 17:30 senza però una risposta definitiva, dal momento in cui la Corte deve pronunciarsi su una questione molto delicata.

La sentenza verrà emessa prima del GP di Argentina, come promesso dalla FIM, dopo aver esaminato tutto il materiale necessario; lunedì o martedì dovrebbero essere le giornate designate per avere finalmente un verdetto.

Il successo di Dovizioso, dunque, rimane ancora in stallo.