MotoGP, Rivola sul ricorso Ducati: “Vogliamo chiarezza”

Nonostante l’udienza di questo venerdì a Ginevra, la MotoGP dovrà ancora aspettare qualche giorno per vedere se la vittoria di Andrea Dovizioso in Qatar verrà confermata o meno. Il ricorso riguardo allo spoiler Ducati, arrivato da Aprilia, Honda, KTM e Suzuki verrà esaminata in questi giorni dalla Corte d’Appello, che entro lunedì o martedì deciderà se prendere provvedimenti sul risultato di gara di Doha e sul nuovo pezzo.

Il CEO Aprilia Massimo Rivola, presente all’Aprilia All Stars tenutosi ieri al Mugello, ha parlato proprio riguardo agli ultimi eventi. “Non abbiamo mai chiesto di annullare la vittoria di Dovizioso. Voglio solo che capiscano che c’è bisogno di chiarezza dal punto di vista tecnico. Se la MotoGP si avventerà sull’aerodinamica come in F1, rischiamo di spendere cifre enormi per vantaggi marginali che mettono in difficoltà chi fa le verifiche tecniche.”

“Ci hanno negato di sviluppare qualcosa in quell’area quando poi con la Ducati hanno dato l’ok. Per questo noi l’abbiamo notato prima degli altri team. Se questa modifica può rimanere? La vera domanda è se c’è un limite, vorrei evitare un’escalation di invenzioni. Non voglio fare sgarbi a nessuno, ho parlato con Dall’Igna e Ezpeleta prima di agire. Forse loro si sono sentiti sicuri a farlo. In tal caso, ci adegueremo anche noi.”

 

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)