MotoGP: Svelate le nuove moto del SIC Petronas Team!

Dopo la presentazione ufficiale delle squadre ufficiali di Ducati e Honda, oggi è stato il turno del SIC Petronas Team. In Malesia ha avuto luogo quella che si può definire a tutti gli effetti una esibizione fuori dagli schemi tradizionali, in quanto sono state mostrate al mondo non solo le moto che correranno in MotoGP, ma anche quelle che faranno parte dello schieramento Moto2 e Moto3.

Sul palco sono dunque saliti in ordine Ayumu Sasaki, John McPhee, Khairul Idham Pawi, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. La livrea, uguale per tutte e tre le classi, non si discosta molto da quella degli anni precedenti, ma qualche variazione c’è stata. In risalto ovviamente il main sponsor Petronas, che da quest’anno approda anche in MotoGP, con l’obiettivo dichiarato di ottenere grandi risultati, cercando anche di emulare quanto fatto con Mercedes in F1 negli ultimi cinque anni.

C’era grande attesa ovviamente per i nuovi che correranno nella classe maggiore, ma i primi a parlare sono stati i ragazzi della Moto3, cominciando con Sasaki, che ormai conosce molto bene questa squadra: “Il nostro punto di forza è essere una famiglia, sono con questi ragazzi da quando ho fatto il mio ingresso nel mondiale, mi sento davvero bene. Sono concentrato e voglio fare bene in questa stagione. Gli ultimi due anni non sono stati semplici, ma spero di poter essere forte, il team è competitivo”

La palla è poi passata a John McPhee, che entra a far parte di questa compagine da quest’anno: “Il feeling è fantastico anche se sono qui da poco. L’obiettivo è fare il meglio possibile, guardare gara per gara dove possiamo arrivare, ma spero che potremo lottare per il campionato”

A parlare successivamente è stato l’unico pilota della Moto2, Khairul Idham Pawi; per il malese è stata riservata una accoglienza calorosa, essendo letteralmente il centauro di casa: “Sono davvero entusiasta di essere qui e far parte di questo team, spero che potremo raggiungere ottimi risultati. Conto finalmente di poter dimostrare il mio potenziale, inizialmente punteremo alla zona punti, successivamente cercheremo di andare oltre i nostri limiti”

Infine, la parola è passata ai due ragazzi più attesi della giornata, a partire da Morbidelli: “Petronas sta facendo grandi cose, sono davvero contento, spero che potremo fare bene, raggiungere grandi risultati e renderli orgogliosi. L’obiettivo sarà ovviamente ripetere quanto di buono fatto vedere nei test, fin dall’inizio, faremo il massimo e poi vedremo dove saremo arrivati! Devo ringraziare tutti gli uomini di Petronas per avermi dato questa occasione, proveremo a non deluderli!”

In conclusione, è arrivato il turno di Quartararo: “Il primo giorno a Valencia è stato incredibile, l’elettronica, la potenza e tutto quello che gira intorno a queste moto è impressionante! Dobbiamo ancora imparare tanto ed essere pronti per quando inizierà la stagione. Essere il più giovane è una bella sensazione, ma preferisco concentrarmi sul godermi la moto ed ottenere buoni risultati”