MotoGP, Test Barcellona: Pedrosa torna in pista!

Dopo il GP di Catalogna, i piloti della MotoGP sono subito tornati in pista per la prima delle due giornate di test ufficiali previste sul tracciato di Barcellona

Riuscire a provare componenti nuove o anche solamente scendere in pista per assimilare il setup, di questi tempi, è tutto oro che cola per le squadre di MotoGP. Le numerose limitazioni dei test fanno sì che le poche giornate di prove ufficiali dopo alcuni appuntamenti di gara diventino fondamentali se non cruciali per lo sviluppo del proprio mezzo e a Barcellona nessuno avrà certamente perso tempo avendo la possibilità di scendere nuovamente in pista all’indomani del gran premio.

Tanto lavoro come sempre nel box HRC, in particolare con Marc Marquez, che ha macinato chilometri compiendo ben 80 giri, risultando inoltre il terzo più veloce in pista forte del proprio 1.39.257. Il campione del mondo è sceso in pista all’indomani del successo che gli ha anche consentito di guadagnare molti punti mondiali grazie all’involontario regalo del compagno di squadra Jorge Lorenzo, che ha invece terminato in 17° posizione.

Si sono confermati decisamente veloci Alex Rins e Fabio Quartararo, con il primo che ha sofferto in gara di problemi di surriscaldamento e avrebbe dovuto provare un nuovo telaio probabilmente utilizzabile già ad Assen, mentre il francese, dopo il primo podio iridato, ha continuato a fare esperienza in sella alla Yamaha Petronas. Positiva anche la giornata di altri due rookie, con Francesco Bagnaia 6° e Joan Mir 8°, con lo spagnolo in continua crescita.

Il maratoneta di giornata, nonché leader di giornata è stato Maverick Vinales, che ha compiuto oltre 90 giri rimanendo sulla pista anche negli ultimi minuti disponibili, migliorando il proprio cronologico a dieci minuti dalla fine e lo stesso ha fatto Franco Morbidelli, 2° al termine della giornata. 14° tempo invece per Valentino Rossi a sette decimi dal cronologico di riferimento. Leggermente più veloci sul giro secco le due Ducati ufficiali, con Danilo Petrucci 11° e Andrea Dovizioso 12°.

Da segnalare l’assenza di Aleix Espargaro, che nella gara di ieri è stato centrato dal compagno di squadra Bradley Smith ed ha rimediato la frattura del femore distale. Si rivede invece in pista Daniel Pedrosa, alla prima apparizione ufficiale da tester KTM; vederlo con un’altra veste che non sia quella di HRC fa decisamente strano, ma il ritorno di Camomillo è stato senza dubbio gradito agli addetti ai lavori.