MotoGP, wildcard illustri a Brno: Guintoli con Suzuki, Bradl con Repsol Honda

Stefan Bradl e Sylvain Guintoli, dopo i recenti trascorsi nelle derivate di serie, faranno la loro apparizione come wildcard sul tracciato ceco di Brno.

Sylvain sarà alla guida della Suzuki GSX-RR, andando ad affiancare i titolari Iannone e Rins. Questa apparizione, potrebbe essere vista come un premio da parte di Suzuki per l’ottimo lavoro svolto dal pilota francese. Guintoli infatti è collaudatore Suzuki da questa stagione, con ottimi riscontri, vista la competitività della moto di Hamamatsu in queste prime gare. Nel 2017 ha disputato già tre gare con la stesso team in sostituzione di Alex Rins, infortunato, oltre all’esperienza nel BSB con la Suzuki GSX-R 1000.

 

Il team Repsol Honda, schiererà invece una terza RC213V per Stefan Bradl. Dopo una difficile parentesi in SBK, e una carriera altalenante nel motomondiale, Stefan sarà al via con la moto più competitiva del lotto per provare a rimettersi in gioco. Dopo la rottura con Honda in SBK, rimasto senza sella, il tedesco ha deciso di accettare la proposta di collaudatore per Honda in MotoGP, con un buon quantitativo di wildcard. Oltre che a Brno infatti Stefan sarà presente anche a Misano e con buona probabilità a Montegi.