MotoGP, Zarco e KTM si separano a fine stagione

Arriva quasi scontata la rescissione consensuale tra il rider francese e la casa austriaca

Il binomio Zarco-KTM non si ripeterà nella MotoGP del 2020. E stata ufficializzata infatti la rescissione consensuale tra Johann e la casa austriaca che quindi si lascieranno al termine di questa stagione. Una scelta che purtroppo è figlia degli ultimi difficili mesi del rider francese. Egli era passato dalla Tech 3 (allora Yamaha) alla KTM dopo il 2018 sperando di dare una mano a far crescere la RC16.

Questo matrimonio si è dimostrato fin da subito tormentoso, dato che il francese è stato spesso relegato a combattere nelle retrovie senza riuscire a mettersi in luce. Tante le vie che lui e la KTM hanno provato per uscire dal tunnel, ma nessuna ha funzionato e il due volte iridato Moto2 è arrivato a definire “inutili” i consigli del tester Pedrosa e ad avere secondo Pit Beirer una “crisi di nervi”.

L’ultima goccia è stato il GP Austria appena passato, nella quale Zarco ha visto la KTM satellite di Miguel Oliveira finire la gara in ottava posizione mentre egli chiudeva al 12° posto con la moto ufficiale. “E’ ufficiale, non correrò con Red Bull KTM Factory Racing per la stagione 2020 della MotoGP.”, il commento di Zarco sui social.

“E’ stata una decisione difficile da prendere, ho la chance di fare il miglior lavoro del mondo e volgio farlo con il sorriso di poter correre per il podio. Come professionista, resterò concentrato per il resto del 2019 dando il mio meglio per provare a migliorarci”. Con questo annuncio, il mercato piloti ha un nuovo punto di domanda: dove andrà Johann Zarco nel 2020?

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)