Van der Mark sostituirà Rossi ad Aragon!

La Yamaha ha deciso che a sostituire il pesarese infortunato alla gamba destra, sarà l’olandese Michael van der Mark, pilota già impegnato con la Yamaha nel mondiale Superbike.

La Yamaha, tramite le parole di Lin Jarvis, aveva annunciato giovedì che per il Gran Premio di Misano nessuno avrebbe preso il posto di Valentino Rossi, ma erano già al vaglio alcuni piloti per gli appuntamenti successivi.
A causa di questa sosta obbligata, Valentino Rossi dice definitivamente addio alle sue speranze di conquistare il decimo titolo mondiale, visto che al termine del Gran Premio di Misano, i punti di svantaggio dalla coppia Dovizioso-Marquez sono già 42.

L’olandese, che nel suo può vantare un titolo iridato della Supersport, ma con la Honda, ha battuto proprio la concorrenza del britannico e dei due collaudatori giapponesi della Casa di Iwata, Katsuyuki Nakasuga e Kohta Nozane.

Approfondisci: Katsuyuki Nakasuga, la wild card da podioMotoGP, il duro mestiere del collaudatore

Michael van der Mark ha dichiarato: “Sono entusiasta di avere l’opportunità di guidare la YZR-M1 ad Aragón. Non ho mai guidato una MotoGP prima, quindi questa sarà un’esperienza completamente nuova per me. Sono molto curioso di vedere cosa si prova a guidare su una moto del genere. Mi rendo conto che non sarà facile senza aver effettuato nessun test, tuttavia, sono molto grato a Yamaha per l’opportunità. Sono sicuro che sarà una grande esperienza per imparare”

Lin Jarvis, Managing director di Yamaha, ha dichiarato: “Dopo la caduta di Valentino, Yamaha ha deciso di non sostituirlo per il Gran Premio di San Marino, ma per il prossimo Gran Premio di Aragon, la squadra ha l’obbligo di inserire due piloti. Essendo praticamente impossibile per Valentino essere in forma per correre ad Aragon, Yamaha ha deciso di cercare un sostituto all’altezza e all’interno di un proprio pool di piloti sotto contratto. Dopo aver utilizzato in precedenza Katsuyuki Nakasuga al posto di Jorge Lorenzo nel 2011 e Alex Lowes per sostituire Bradley Smith nel 2016, abbiamo deciso che Michael van der Mark doveva avere un’opportunità. Non è mai facile sostituire un altro pilota e ancor più difficile sostituire Valentino Rossi, ma crediamo che Michael abbia tutte le credenziali e l’esperienza per fare un buon lavoro. Gli daremo la nostra migliore assistenza e gli auguriamo ogni successo per questa emozionante occasione. Speriamo che Valentino continui a fare un rapido recupero, per vederlo di nuovo in sella alla sua YZR-M1, alla prima occasione utile”