Nascar 2019 – Kansas: furia Keselowski! Brad vince di forza e strategia davanti a Bowman e Jones

I 267 giri percorsi nel Kansas Speedway non sono bastati a decretare il vincitore del 12° round della Monster Energy Nascar Cup Series. La gara, infatti, è stata allungata di 4 passaggi per il problema tecnico avuto a 4 giri dal termine da Matt DiBenedetto, con un Overtime-Finish che ha regalato le ultime decisive emozioni di quella che sicuramente è la miglior gara della stagione. I primi 2 Stage sono stati vinti rispettivamente da Kevin Harvick e Chase Elliott.

A spuntarla, invece, nella terza ed ultima parte di gara è stato Brad Keselowski, che in tale modo porta a casa il 30° trofeo in carriera da quando corre nella Cup. Il #2 di Penske è stato a lungo nelle posizioni meno rilevanti, ma sfruttando sia una buona velocità sia una strategia aggressiva è riuscito a rientrare in gioco per il successo. Il sorpasso della vittoria arriva a 7 giri dal termine quando Keselowski, ed in lotta con Bowman, approfitta di una piccola incertezza del #88 acquisendo la testa della corsa, che poi non lascerà dalla ripartenza post-overtime sino alla bandiera a scacchi.

Brad Keselowski nel post gara ha ringraziato il team, gli sponsor e soprattutto ha voluto dedicare il successo a colui che ha coltivato il suo talento nel mondo del Motorsport U.S.A: Mike Mittler, direttore del team MB Motorsport a capo del quale ha partecipato a 301 gare nella Gander Truck Series. Mittler è purtroppo scomparso l’11 maggio, lasciando un vuoto importante in tutto il mondo della Nascar.

Tornando a parlare della gara al 2° posto è giunto Alex Bowman, seguito da Erik Jones. Quest’ultimo è stato protagonista di numerose lamentele nei confronti di Brad Keselowski che, secondo il #20, nell’ultima ripartenza ha anticipato la Restart-Zone. Nulla di fatto comunque, poiché la Direzione Gara ha ritenuto regolare tutta la procedura di partenza.

Al 4° posto ha concluso Chase Elliott, seguito da Bowyer, Johnson, Kurt Busch, Kyle Larson ed un eccellente Reddick. Chiude la Top 10 Buscher.

Ma Kyle Busch? L’ormai ex-leader della classifica ha dovuto alzare bandiera bianca in Kansas, giungendo al traguardo al 30° posto e perdendo la leadership della classifica a tutto vantaggio di Joey Logano che, sebbene abbia concluso solamente 15°, giungerà a Charlotte al comando della graduatoria piloti. La gara di Kyle Busch finisce nel momento in cui Elliott, a 23 giri dal termine, perde la traiettoria ideale. Da quel momento inizia una reazione a catena che porta Jones a rallentare e stringere involontariamente il “team-mate” contro Bowyer. Il #18 di Joe Gibbs, quindi, non può far altro che tornare mestamente ai box, sostituire lo pneumatico forato nel contatto e ripartire. Il record di Top 10 consecutive rimane così ancorato a 11, con Rowdy che in Kansas non è riuscito a superare Morgan Sheepard, anch’egli nel 1990 capace di concludere le 11 gare iniziali nei primi dieci.

Con DAZN segui la NASCAR CUP SERIES IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

Questi i risultati ufficiali della DIGITAL ALLY 400

Le varie classifiche sono consultabili QUI