F2, Russell: “Vincere il titolo non è essenziale per salire in Formula 1”

La Formula 1, nel pieno della sosta estiva, è in fermento per il mercato piloti. Il passaggio di Ricciardo dalla Red Bull alla Renault sta provocando un vero effetto domino sugli altri team del circus e per il 2019 potremmo vedere tanti cambiamenti. Questa situazione potrebbe anche dare qualche chance ai giovani fenomeni della Formula 2. Tra questi c’è il leader George Russell, britannico scuola Mercedes, che non crede che vincere il titolo assicuri un sedile in F1.

“Non penso che vincere il titolo sia essenziale per approdare in Formula 1.” – dice il pilota della ART Grand Prix sul sito crash.net – “Questa stagione è stata particolare per tutti in F2. Se non dovessimo vincere il campionato potremmo dire che abbiamo avuto un week-end che ha rovinato tutto. Tutti stanno avendo problemi, quel che conta è continuare a correre al meglio, cercando di stare davanti o di recuperare dalle retrovie. Sono in grado di mostrare a tutti ciò di cui sono capace, facendo pressione a Wolff e alle altre squadre per tenermi d’occhio.”