Formula 2, Bahrain: Markelov vince Gara 2, Ghiotto a punti

Era uno dei più attesi dopo Gara 1 e puntualmente non ha deluso le aspettative. Artem Markelov conquista una vittoria in Gara 2 per la Russian Time. Il pilota russo raccoglie così i 15 punti della Sprint Race con una gara intelligente e costante. Sul podio salgono Maximilian Gunther (primo podio per il pilota della BWT Arden) e Sergio Sette Camara (Carlin).

In partenza succede il caos: stallo al giro di formazione per George Russell e Sean Gelael, mentre alla partenza vera e propria c’è il stallo anche per Latifi, Aitken e Ferrucci. De Vries ne approffita per passare in testa e cominciare a prendere il largo, mentre Ghiotto battaglia per la zona punti. Al giro 8/9, però, Nyck si ferma ai box, decidendo di montare gomme nuove e cercando di emulare il Leclerc dello scorso anno.

Anche le due Charouz di Deletraz e Fuoco decidono di fare la sosta. De Vries recupera posizioni, ma i giri esauriscono mentre Markelov rimane in testa seguito da Gunther, Camara e Norris. I due piloti della Carlin sono protagonisti di un’altra battaglia dopo quella di Gara 1, ma stavolta è il brasiliano ad avere la meglio sul giovane McLaren. Quest’ultimo arriverà 4°, confermando però la sua leadership in campionato.

La corsa di Nyck De Vries si ferma in un 5° posto amaro, mentre il nostro Luca Ghiotto sfrutta le occasioni per finire in sesta posizione e conquistare così i primi 4 punti della stagione. L’italiano della Campos chiude davanti a Boschung (MP Motorsport) e a Fukuzumi (BWT Arden). L’altro portacolori nostrano Antonio Fuoco chiude 12°, mentre le Trident piazzano Arjum Maini 14° e Santino Ferrucci 20°.