Ecco a voi la McLaren Senna, la supercar più potente di sempre nel nome di Ayrton

30 anni dopo il primo dei 3 titoli mondiali di Ayrton Senna in Formula 1, la McLaren decide di omaggiarlo con quella che, a detta della casa di Woking, sarà la supercar più potente di sempre. E’ la McLaren Senna, ed è l’ultima creazione della sezione ‘Ultimate Series’, autore della famosa P1 e della sua variante GTR. Oltre che ad essere un omaggio al mai dimenticato campione brasiliano, la McLaren Senna punta anche a diventare la regina delle piste (è comunque legale per circolare nelle strade).

La produzione comincerà dal terzo trimestre del 2018 per una costruzione di soli 500 esemplari. Il motore V8 biturbo da 8 litri eroga 800 cavalli di potenza e 800 nm di coppia motrice per un peso di 1198 chili. Basta anche solo quest’ultimo dato per capire che parliamo della McLaren più leggera mai prodotta dopo la F1 del 1998. Il rapporto potenza/peso è impressionante: 668 cv per tonnellata. Restando comunque omologa per circolare nelle strade e garantire la miglior guidabilità mai raggiunta da un’auto di Woking.

Tali prestazioni sono garantite da una sofisticata monoscocca in fibra di carbonio e dal posizionamento centrale e al collegamento del V8 alle ruote posteriori di trazione. Per azzerare il turbolag si è scelto un sistema di sovralimentazione di tipo twin-scroll, per la trasmissione invece si è andati per un cambio doppia frizione a 7 marce. Importate dal mondo delle corse sono la tarature dello sterzo elettroidraulico e delle sospensioni. L’alettone posteriore rimarrà ‘attivo’ (così come la P1). Ciò permetterà di raggiungere l’optimum per penetrazione aerodinamica, downforce e raffredamento delle componenti meccaniche.

Inoltre, si disporrà di diverse configurazioni per motore, assetto e cambio. Tutto alla ricerca della massima professionalità. Unito all’impianto frenante carboceramico, ai cerchi di lega ultraleggeri e alle gomme Pirelli P Zero Trofeo R. Per avere tutto ciò, la McLaren Senna costerà la cifra di 950.000 euro.