MotoE: Alex De Angelis e Josh Hook con Alma Pramac

Il pilota sammarinese tornerà a gareggiare in MotoE dal 2019 con il team Alma Pramac. Accanto a lui Josh Hook

ASSEN, NETHERLANDS - JUNE 29: Alex De Angelis of San Marino (Italian TV) smiles in front in pit during the MotoGP Netherlands - Free Practice on June 29, 2018 in Assen, Netherlands. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Vanno al loro posto anche le ultime pedine della griglia di una Coppa del Mondo FIM MotoE che si preannuncia davvero entusiasmante. Oggi è arrivato anche l’annuncio del team Alma Pramac Racing che nel 2019 schiererà Alex De Angelis e Josh Hook.

Dopo essere stato grande protagonista nel mondiale, il buon Alex tornerà a gareggiare nella nuova serie elettrica. Non sarà facile emergere in un campionato con moto uguali, ma l’esperienza potrà giocare sicuramente a suo favore. “Sarà senz’altro elettrizzante. Può sembrare un gioco di parole, ma non è così. Sono entusiasta di far parte di questo progetto e sono molto contento di essere tornato in questa squadra con la quale ho già avuto un’esperienza molto felice a Laguna Seca nel 2013. Si tratta di un team molto professionale e sono sicuro che mi potrà dare un aiuto supplementare per fare bene. Sono stato fuori pista per un anno ed è per questo che sono così ansioso di tornare in pista a Jerez: sarà un buon rodaggio sia per me che per la nuova moto. Vorrei ringraziare Paolo Campinoti e Francesco Guidotti per avermi dato questa opportunità. Conosco il profondo spirito di competizione della squadra e farò del mio meglio per ottenere grandi risultati”.

Percorso differente per il compagno di squadra. L’australiano è stato infatti in passato protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup, ottenendo successivamente i suoi risultati migliori nei campionati nazionali e nell’Endurance. Josh Hook si è infatti laureato campione del mondo FIM Endurance nel 2018. “Sono entusiasta di essere con Alma Pramac Racing per questa nuova avventura in MotoE. La stagione 2019 sarà la prima di molti anni per questa nuova categoria e rappresenta per me una grande opportunità. Sono molto grato al team per aver creduto nelle mie capacità e sono sicuro che potremo ottenere grandi soddisfazioni. La MotoE è qualcosa di nuovo per tutti, quindi sarà bello lavorare sullo sviluppo della moto e sono sicuro che potremo avere alcune grandi gare. Abbiamo un paio di giorni di test la prossima settimana a Jerez e non vedo l’ora di lavorare con il team su questo nuovo progetto in modo da poter avere una reale comprensione della moto. Desidero ringraziare ancora una volta il team Alma Pramac Racing per aver reso possibile tutto questo”.