W Series, ecco la ‘Formula 1 per le donne’

Nasce tra lo scettiscismo generale la nuova serie di monoposto dedicata ai piloti di gentil sesso

Adesso è realtà. La FIA ha annunciato la nascita della W Series, un campionato open wheel monomarca riservato alle sole donne. L’obiettivo dichiarato di questa serie è quella di permettere alle donne di correre, e acquisire esperienza in pista per poterle aiutare nel loro sogno di arrivare in Formula 1. Tra le figure coinvolte nel progetto ci sono alcuni nomi celebri come David Coulthard ed Adrian Newey.

L’auto utilizzata per questo campionato sarà la Formula 3 Tatuus T-318 con un motore 1.8 litri da 4 cilindri in linea della Autotecnica Martini, un cambio a 6 marce e il sistema di protezione del cockpit ‘Halo’. L’iscrizione sarà gratuita mentre il montepremi sarà di 1.5 millioni di dollari, di cui 500.000$ destinati alla vincitrice.

“Pensiamo che le donne al momento si blocchino in GP3/Formula 3 più per mancanza di fondi che di talento.”, ha commentato il pilota scozzese ex-Williams, McLaren e Red Bull. “Per questo è necessaria questa serie per far si che si stabilisca un habitat costruttivo e competitivo in cui le pilote possono apprendere quelle abilità necessarie per poter poi fare eventualmente il salto di qualità nelle serie internazionali di alto livello.”

La prima stagione partirà in primavera 2018 e toccherà diverse piste storiche dell’Europa. Tra i programmi futuri della serie sono quelle di fare dei campionati anche in America, Asia ed Australia. Ciò nonostante, la W Series è già criticata da piloti donne ed appassionati che la considerano ‘un salto indietro nel Medioevo’.