Combinate libere venerdì Lausitzring: Cluzel, Scheib e Perez al vertice in SSP, STK1000 e SSP300

oDopo le libere SBK, vediamo come sono andate le libere per le altre tre classi del World Superbike!

SUPERSPORT

Nella Supersport il più rapido è stato il francese Jules Cluzel su Honda in 1’41”476. In seconda posizione c’è il sudafricano Morais staccato di poco meno di un decimo, mentre terzo troviamo il leader del mondiale Mahias.

Quarto troviamo il turco Sofuoglu davanti al primo degli italiani Caricasulo e all’inglese Stapleford. Settima piazza per il redivivo Tuuli davanti a Rea, Okubo e Smith, che chiudono la top ten.

Per quanto riguarda la truppa italiana non malissimo i tempi di Gamarino e Zaccone, entrambi nella top 15. Zanetti, Baldolini e Canducci sono più lontani. Vedremo domani se sapranno riprendersi e migliorare in vista delle qualifiche.

SUPERSPORT 300

Nella classe leggera del World Superbike il più veloce è stato lo spagnolo Mika Perez in 1’56”159. Dietro di lui il vuoto totale. Il secondo infatti, ovvero l’azzurro Coppola, si becca più di un secondo di ritardo dal leader. Terza a sorpresa la spagnola Carrasco davanti al connazionale Garcia e all’olandese Schotman.

In sesta e settima posizione troviamo gli italiani Triglia e De Gruttola, mentre a chiudere la top ten troviamo i due tedeschi Noderer e Georgi 8° e 10° con in mezzo a loro l’olandese leader del mondiale Deroue.

Questi dunque sono i piloti che hanno conquistato l’accesso diretto in SP2 mentre gli altri pilotini dovranno combattere domani nella SP1 per conquistare il posto nelle SP2 e lottare per la pole!

SUPERSTOCK 1000

Nella Superstock 1000, unica classe del World Superbike ad avere la qualifica secca, il più veloce oggi è stato il cileno Maximilian Scheib, che in sella alla sua Aprilia ha girato in 1’39”330.

In seconda piazza troviamo il primo degli italiani Tamburini staccato di un decimo seguito dal connazionale Sandi. Quarto troviamo l’australiano Jones davanti al francese Marino e all’azzurro Vitali. Settimo è Razgatlioglu davanti a Guarnoni e Mykhalchyk mentre il leader del mondiale, l’italiano Rinaldi, chiude la top ten.

Vedremo domani chi saprà fare la pole position sul circuito del Lausitzring!