Combinate libere venerdì Portimao: Sandi, Sofuoglu e Deroue al top in STK1000, SSP e SSP300

Dopo le libere SBK, vediamo come sono andate le libere per le altre tre classi del World Superbike!

SUPERSTOCK 1000

Nella Stock 1000, unica classe che disputa la qualifica unica e per cui non è necessario fare il tempo al venerdì, il più rapido è stato l’azzurro Federico Sandi che ha girato con la sua BMW nella FP1 in 1’45”702, tempo che poi gli è valso la leadership del venerdì visto che nessuno è riuscito a migliorarlo.

Seconda piazza per il francese Marino davanti al turco Razgatlioglu; loro sono stati gli unici insieme a Sandi a scendere oggi sotto il muro dell’1’46. Quarto posto per l’italiano Faccani, compagno di squadra di Sandi, davanti al francese Guarnoni e a un altro azzurro, Tamburini.

In settima posizione troviamo Vitali davanti a Mykhalchyk e D’Annunzio. In top ten è presente Scheib, mentre il leader del mondiale Rinaldi è solamente 12° dietro a Suchet. E’ soprattutto da lui quindi che ci attendiamo una reazione nella qualifica di domani della Stock 1000 sul circuito di Portimao!

SUPERSPORT

Nella Supersport il più veloce della combinata del venerdì è stato il turco Kenan Sofuoglu, che con la sua Kawasaki nella FP2 ha fatto segnare il crono di 1’45”443.

In seconda posizione troviamo il sudafricano Morais che è distante 4 decimi da Sofuoglu, grazie al tempo fatto registrare nella FP1, e che ha preceduto per pochi millesimi il francese Cluzel.

Quarto crono per il leader del mondiale Mahias davanti a Jacobsen e al primo azzurro Caricasulo. Nella top ten odierna valida per l’accesso diretto alla SP2 troviamo anche Canducci, Tuuli, Rea e Gamarino.

Tutti gli altri piloti si daranno battaglia nella SP1, con Smith, Stapleford e gli azzurri Baldolini, Zanetti e Zaccone che vorranno lottare per gli unici due posti rimasti valevoli per disputare la SP2 e giocarsi quindi pole e prime file sul circuito di Portimao!

SUPERSPORT 300

Nella classe leggera del World Superbike Scott Deroue è stato il più veloce nelle combinate del venerdì a Portimao. Il pilota olandese ha fatto segnare il miglior tempo in 2’00’994 ed è stato l’unico a scendere sotto il muro del 2’01.

Secondo posto per lo spagnolo Garcia davanti al connazionale Perez, staccati rispettivamente di 2 e 3 decimi dal leader Deroue. Quarta piazza per l’altro olandese Schotman davanti allo spagnolo Valle e alla sorpresa indonesiana Henda Pratama.

Nella top ten valida per l’accesso diretto alla SP2 troviamo anche il primo degli italiani Grassia 7° che ha preceduto la spagnola Carrasco, il francese De la Vega e lo spagnolo Sanchez, qualificato per pochi millesimi grazie al tempo ottenuto nella FP1.

In SP1 pronti a lottare per i due posti mancanti che danno l’accesso alla SP2 troviamo in modo particolare l’inglese Murley, l’azzurro Coppola, vincitore dell’ultimo round al Lausitzring e 2° in campionato alle spalle di Garcia, e il belga Licciardi.

Vedremo quindi domani che succederà in SP1 e chi si aggiudicherà la pole position sul circuito di Portimao!