Davies doma Jerez in Gara 1, Kawasaki campione costruttori


Round spagnolo che comincia nel migliore dei modi per la casa di Borgo Panigale, con Chaz Davies che vince a Jerez, terza vittoria consecutiva considerando lo scorso round, e quinta nelle ultime 6 gare disputate in terra spagnola.

Inizio di gara 1 caldissimo con Tom Sykes che mantiene la Superpole davanti a Rea, mentre Davies rimonta fino alla terza posizione, pronto per combattere con le Kawasaki. Yamaha, Honda e BMW si danno battaglia tra di loro per la quinta posizione, mentre da dietro ci sono tantissime cadute, dalla Panigale di Giugliano che perde l’anteriore in sincronia con la Ducati satellite di Fores, alle cadute di uno sfortunato Alex Lowes e di Anthony West.

A metà gara circa un Chaz Davies certamente in gran forma dopo la doppietta di Magny Cours sorpassa le 2 Kawasaki e comincia a scappare, con Sykes e Rea che non possono fare altro che battagliarsi tra di loro. Se per la Ducati sono gioie, per l’Aprilia invece sono dolori, soprattutto con Lorenzo Savadori, che sprofonda in classifica. Nella lotta per la terza moto al traguardo, le Honda scappano, lasciando la BMW e la Yamaha a battagliarsi tra di loro, con la MV Agusta di Camier che rimane costantemente ottavo.

Finale di gara abbastanza spento purtroppo, con distacchi abbastanza alti tra i piloti. Da segnalare un Jordi Torres in crisi di gomme con la BMW S1000RR del team Athea che viene sorpassato dalla MV Agusta di Camier e una battaglia per la decima posizione tra Brookes, De Angelis e Ramos.

Bandiera a scacchi e quindi Chaz Davies vince Gara 1 del round spagnolo, con Sykes secondo e Rea terzo. Nicky Hayden chiude quarto davanti a pochi metri dal suo compagno Van Der Mark nella lotta in casa Honda, Guintoli porta la Yamaha in sesta posizione, settima piazza per la MV Agusta di Leon Camier, davanti alle BMW Athea di Torres e Reiterberger, chiude la top 10 la BMW satellite di Brooks.

Per la classifica costruttori è arrivata la matematica per il titolo costruttori alla Kawasaki ZX-10R, mentre per quella piloti la prossima gara potrebbe assegnare il titolo a Jonathan Rea con un round d’anticipo se riuscisse a guadagnare 6 punti su Tom Sykes.