Davies vince la gara, Rea il mondiale!

Dopo aver dominato tutta la prima parte del campionato, Jonathan rea si è dovuto “arrendere” in queste fasi finali ad un Chaz Davies in forma smagliante ed in sella ad una Ducati Panigale R che sembra finalmente essere diventata la moto competitiva che a Borgo Panigale cercavano di costruire da qualche anno.
Per Chaz, che ormai può solo puntare al secondo posto in classifica generale, resta la consolazione di essere stato il pilota più vincente di questa stagione, con 10 vittorie conquistate contro le nove dell’alfiere della Kawasaki, che a questo punto può solo pareggiare il conto.

Johnny non ha potuto nulla contro un Chaz Davies imprendibile, ma ha raccolto molti più dei punti necessari per portarsi a casa il suo secondo titolo iridato consecutivo della categoria, eguagliando un mostro sacro dal nome Carl Fogarty.
Il cammino di Rea non ha lasciato repliche ai suoi sfidanti, visti i suoi piazzamenti che non sono mai andati oltre il quinto posto.

Sale sul gradino più basso del podio il francese Sylvain Guintoli, autore di una grandissima gara, in cui ha battagliato prima con Hayden e poi con Sykes. Per lui, però, l’avventura in Yamaha è terminata, nonostante sia stato sempre migliore del confermato Alex Lowes.

Quarto posto per Tom Sykes, che non è mai stato all’altezza nè del compagno di squadra nè di Chaz Davies.
Quinta posizione per un arrembante Nicky Hayden, che nella parte iniziale di gara sembrava potesse puntare al podio.

Ancora un’ottima prestazione per il team Barni Racing con un Xavi Forés in grande spolvero. Lo spagnolo ha portato la seconda Ducati Panigale R in sesta posizione dopo una bella lotta con Lowes. Ottava posizione per Jordi Torres, seguito dall’olandese Machael van der Mark, che ha preceduto un ottimo Lorenzo Savadori. Per Lorenzo è stata una gara nettamente in salita, ma il pilota italiano ha dimostrato di essere sicuramente una delle migliori prospettive del panorama motociclistico italiano, nonostante sia forse ancora un pò acerbo: dopo un contatto con Giugliano, è tornato in pista in ultima posizione, ed ha dovuto superare ben 12 piloti.

Undicesima posizione per Leon Haslam, seguito dalla wild card Raffaele De Rosa, premiato dal team BMW altea per aver conquistato il titolo mondiale Superstock 1000 durante lo scorso round.