SBK: Aprilia ribassa e spunta Go Eleven

Dorna non vuole perdere Aprilia. La casa di Noale in trattativa con il team Go Eleven

Nessuno vuole perdere dalla griglia 2019 un costruttore del calibro di Aprilia: nemmeno la casa di Noale stessa è disposta a cedere e starebbe negoziando per fornire le sue RSV4 al team Go Eleven.

Dopo quattro anni non esaltanti con Kawasaki il team italiano potrebbe cambiare costruttore, puntando a fare un salto in avanti. Il team principal Gianni Ramello alla testata tedesca Speedweek.com ha confermato la volontà di collaborare con un nuovo costruttore per la prossima stagione. “Stiamo parlando con diversi produttori”. Ha dichiarato l’italiano. “In ogni caso, il nostro futuro sarà nel Campionato del mondo Superbike, idealmente con due moto. Voglio trasferirmi a un produttore italiano nel 2019. Posso anche vendere un’Aprilia o una Ducati meglio ai miei sponsor”.

Ad agevolare tutto, sarebbe la stessa casa di Noale, pronta secondo indiscrezioni a cedere tutto il materiale per un team di due uomini, a circa 500.000 euro, tra cui tre ingegneri elettronici. Tutto fa pensare quindi che Go Eleven porterà le RSV4 in pista nel 2019, considerando che Ten Kate potrebbe trovare accordo con Suzuki, nel caso in cui ci sia la volontà di rimanere nel mondiale.

Se tutto ciò dovesse andare in porto, spuntano anche i nomi dei papabili piloti che competeranno con la RSV4. Spinti da Dorna, potrebbero infatti trovare posto nel team italiano Xavi Forés ed Eugene Laverty, entrambi in cerca di una sistemazione per il 2019.