SBK Buriram: in Gara 2 trionfa Davies con la Panigale!

Chaz Davies conquista la sua prima vittoria stagionale in Gara2 a Buriram, conquistando con autorevolezza il primo gradino del podio. Partito dalla settima posizione, il gallese ha martellato i suoi colleghi per tutta la gara, facendo segnare anche dei giri record nella parte centrale della gara, quando ha superato le due Yamaha ed è poi scappato via.
La gara del pilota numero 7 non può che essere definita perfetta, visto quanto mostrato in pista e visto il risultato.

Seconda e terza posizione per le due Yamaha, che da sole hanno dato abbastanza spettacolo. I due piloti Yamaha si sono dati battaglia tra di loro e con Melandri nelle fasi iniziali della gara. Dopo il crollo del ravennate, i due piloti del team PATA non hanno fatto gioco di squadra, facendo a sportellate ad ogni curva. I due si sono poi dovuti arrendere alla velocità di Davies, ma la sensazione è che, se si fossero aiutati, avrebbero potuto ottenere risultati ben diversi. Il giovane olandese van der Mark,  ha così preceduto il suo compagno di squadra Lowes nella gara odierna.

Quarta posizione, alle spalle delle due Yamaha, per Jonathan Rea, che per qualche giro è stato anche in terza posizione e sembrava volesse andare a prendere le Yamaha. Rea ha dimostrato di ‘saper’ sbagliare quando è in difficoltà e i tre lunghi mentre era in bagarre con Melandri ne sono la prova.

Termina però in anticipo la gara di Tom Sykes, che si è ritirato per problemi tecnici alla sua Kawasaki Ninja. La Kawasaki torna dalla Tailandia non del tutto soddisfatta, visto che anche ieri le due verdone hanno avuto prestazioni molto differenti.

Quinta posizione per Xavi Fores, migliore dei piloti privati, che ha fatto una grande gara come sempre. Dietro di lui troviamo Leon Camier, che ha un pò deluso dopo il risultato di ieri. Il pilota della Honda partiva infatti dalla pole position ma non è riuscito a tenere testa ai piloti che lo hanno preceduto.
Settima posizione per Marco Melandri, che può essere scontento della sua Ducati Panigale. Il ravennate ha avuto problemi di bilanciamento e di stabilità per tutta la gara, con la moto che ondeggiava vistosamente (e pericolosamente) in rettilineo.

Ottava posizione per Razgatioglu, che finalmente ha tirato fuori una gara all’altezza delle aspettative. Chiudono la top ten Lorenzo Savadori ed il rookie Jacobsen.

Chiudono la graduatoria di Gara 2 Hernandez, Baz, Ramos e Gagne.

A 14 giri dal termine è finita la gara di Laverty e Torres, che sono finiti a terra dopo un contatto. Se Torres si è subito alzato, non possiamo dire lo stesso di Laverty, che è rimasto dolorante a terra in attesa di soccorsi. E’ stato poi portato al centro medico per ulteriori controlli assieme a Torres, che già è stato dimesso: per lui solo qualche botta ma nulla di grave per fortuna.