SBK, Lowes: “Melandri è importante, ma Yamaha non deve spendere troppo tempo per lui”

L’arrivo del team GRT ha creato non poco scompiglio nei box del team ufficiale Pata Yamaha. La casa di Iwata fornisce al team italiano materiale identico a quello del team interno, oltre a garantire il pieno supporto tecnico. Questo elemento non è andato giù fin da subito ad Alex Lowes. Il gemello di Sam è convinto infatti che le continue lamentele di Marco, possano distogliere l’attenzione di Yamaha dalle problematiche del team ufficiale a quelle del ravennate, rallentato da complicazioni non emerse sulle R1 dei compagni di marca.

“Melandri è di grande aiuto per lo sviluppo e Sandro Cortese sta facendo un lavoro importante per essere un rookie in Superbike”, ha dichiarato l’inglese. “Dobbiamo cercare tutti insieme di portare la moto a livello che merita”. L’ex pilota Suzuki ha poi rincarato la dose, facendo valere il suo ‘potere’ di pilota ufficiale. “Spero che Yamaha non spenda troppo tempo per risolvere problemi che ha solo lui (un chiaro riferimento allo sbacchettamento della R1 sul rettilineo di Thai, ndr). Dal momento in cui se dovesse accadere, significherebbe non concentrarsi sulle richieste della squadra ufficiale, Yamaha deve assicurarsi che le maggiori attenzioni siano rivolte a noi. Siamo ancora troppo distanti da Ducati e Kawasaki, dobbiamo colmare il gap”. 

Le precisazioni dell’inglese non finiscono però qui. Alex è rimasto soprattutto turbato dall’atteggiamento del #33, apparso poco incline alla sportività ed allo spirito di squadra. “Non ha assolutamente rispetto per nessuno e tutto ciò è davvero frustrante” ha dichiarato il giovane pilota Yamaha alla testata tedesca Speedweek.com. “Non si è neppure congratulato con me al parco chiuso (differentemente dagli altri piloti Yamaha, ndr), il che lo rende una persona cattiva”. 

A far sfogare i bollenti spiriti o ad alimentare le polemiche in casa Yamaha ci penserà la pista. Le derivate torneranno a battagliare nel terzo round stagionale sul circuito di Aragon dal 5 al 7 aprile.