SBK: Marino si infortuna e Triple M resta a casa

La caduta in Argentina ha causato la frattura della gamba sinistra del francese e con essa anche la chiusura di stagione di Triple M che non sarà in pista in Qatar

Il francese Florian Marino ha sostituito PJ Jacobsen in occasione del penultimo round della Superbike a Villicum in sella alla Fireblade del team Triple M. In quell’occasione aveva conquistato un’ottima undicesima piazza nella gara del sabato, mentre alla domenica era stato protagonista di una rovinosa caduta, nella quale ha riportato la frattura di tibia e perone della gamba sinistra.

Da qui la decisione del team, rimasto orfano del suo pilota, di non disputare l’ultimo appuntamento stagionale, in quel di Losail. Momento complessivamente difficile per il team, investito da tanti punti interrogativi riguardo il suo futuro, partendo dal pilota che scenderà in pista con la CBR-RR ‘tedesca’ nel 2019.

Belle le parole del team principal Matthias Moser che in merito al francese ha dichiarato: “Marino è un ragazzo giovane, molto motivato e capace di dare al team ottimi feedback. Il suo arrivo ha motivato me e la squadra.”