SSP Portimao, Gara: Caricasulo vince e rientra in lizza per il titolo, ma il protagonista è un eroico Mahias

Federico Caricasulo raccoglie la vittoria in una gara pazza. Eroico Mahias che fora e viene salvato dalla bandiera rossa, ma una squalifica gli toglie la vittoria. Cortese stende Cluzel

Possiamo senza ombra di dubbio dire che la gara della Supersport a Portimao è stata la più pazza della stagione. A vincerla è stato Federico Caricasulo, rimasto sulle spine per cinque minuti prima di conoscere il risultato. Se per Caricasulo si aprono le speranze di rientrare in lotta per il titolo, si chiudono quelle del compagno di squadra Mahias, autore di qualcosa di eroico oggi in pista.

Il pilota GRT ha forato proprio mentre tagliava per la penultima volta la linea del traguardo in prima posizione. Dopo qualche istante però viene esposta la bandiera rossa per la caduta di Hartog e Quero Martinez alla 11. Da qui inizia l’impresa di Lucas che nel frattempo aveva parcehggiato la sua Yamaha a bordo pista. Vedendo però esposta la bandiera rossa, il francese risale in sella alla sua moto cercando tra cadute e difficoltà del caso di riportare la moto al box, entro 5 minuti come da regolamento. Mahias riesce a completare l’impresa fra gli applausi del pubblico, ma solo un taglio all’imboccatura della corsia box gli impedirà di conquistare la vittoria, visto che quest’ultimo gli è costato una squalifica.

Ritornando alla classifica di gara, autorevole secondo posto per Kyle Smith con la vecchia CBR, a precedere un poco convincente Raffaele De Rosa. 4° Randy Krummenacher, seguito da Sandro Cortese, al recupero dopo essere caduto falciando Cluzel in partenza. Completano la top10: Soomer, Badovini, Gradinger, Okubo e Barberà. 18° Alfonso Coppola.