SBK: SMR tenta di accaparrarsi delle V4 per il 2019. Laverty svela i retroscena della trattativa con Ducati

Con un Aprilia sempre più lontana dal mondo delle derivate di serie, il team Milwaukee ed i suoi piloti, già liberati da Shaun Mir da mesi, devono correre ai ripari.

Su tutti Eugene Laverty che a Speedweek ha rivelato gli amari retroscena che hanno stoppato la trattativa con Ducati. “Ho aspettato una risposta, mi hanno detto che volevano andare avanti con Melandri. Doveva decidere dove andare. Quando ha detto che voleva stare con Ducati, pensavo che la porta fosse chiusa. Poi Bautista è uscito dal nulla”, il commento dell’irlandese.

Eugene resta comunque molto vago sul futuro, ma speranzoso di poter strappare una sella competitiva, magari proprio alla guida di una V4, se la trattativa tra Milwaukee e Ducati dovesse andare in porto. “Voglio sedermi sulla migliore moto possibile” -continua- “devo attendere e vedere che cosa il mio team attuale SMR userà per la prossima stagione.”