Superbike: Bautista sceglie Honda! Redding sempre più vicino a Ducati

Finisce il matrimonio tra Alvaro e la casa italiana. Al suo posto arriverà Scott Redding

“Abbiamo fatto ad Alvaro la nostra migliore offerta, ma fino adesso non abbiamo avuto una risposta da parte sua” quanto dichiarava Paolo Ciabatti qualche giorno fa. Adesso la risposta c’è e sancisce il definitivo addio di Alvaro Bautista alla casa italiana dopo appena una stagione. Poche ore fa infatti il manager dello spagnolo, Simone Battistella ha confermato la rottura tra le parti, dichiarando: “Posso confermare che con Ducati non si procede”. I motivi della rottura sarebbero da ricavare in primis nel mancato accordo economico tra le parti: il contratto non soddisfaceva appieno lo spagnolo. A convincere Alvaro a trasferirsi verso altri lidi è stata però anche la convincente proposta Honda, avanzata dai giapponesi qualche mese fa e che parrebbe aver fatto ingolosire particolarmente lo spagnolo.

Nella prossima stagione sarà quindi con ogni probabilità al centro di un nuovo progetto con la casa nipponica che scenderà in pista con una Honda Fireblade nuova in ogni sua parte per provare a rilanciarsi nel mondo delle derivate. In sostituzione di Bautista, sarà pronto a sbarcare in casa Ducati, il leader del BSB Scott Redding, con ogni probabilità annunciato nelle prossime ore, per scongiurare una controfferta BMW, particolarmente interessata ad avere il pilota inglese tra le sue fila, considerando il quasi certo addio a Markus Reiterberger, insoddisfacente agli occhi del signor Shaun Muir. L’inglese andrà ad affiancare Chaz Davies che con la vittoria di Laguna Seca è riuscito in parte a riscattare una stagione difficile, dimostrando ai vertici Ducati di poter meritare la riconferma.