Superbike, BMW lancia il team 2019 con Sykes e Reiterberger

All'EICMA 2018 la casa tedesca (insieme a SMR) presenta moto e piloti per la stagione 2019 del mondiale SBK

Se Aprilia e MV Agusta lasciano, altre case investono ancora di più nella Superbike. Dopo la Ducati con la Panigale V4 e la Honda con la Fireblade SP2, la BMW torna nel mondiale derivate di serie come team ufficiale grazie alla collaborazione con SMR (Milwaukee). All’EICMA 2018 di Milano, BMW ha svelato la nuova S 1000 RR e i piloti che la guideranno nella prossima stagione: Tom Sykes e Markus Reiterberger. La casa tedesca si occuperà di sviluppare la nuova moto per quanto riguarda motore, elettronica, telaio e aerodinamica.

Il primo a parlare è l’ex-Kawasaki, che per la prima volta dal 2009 guiderà una moto differente. “Sono entusiasta di unirmi al progetto BMW. Il loro rapporto con Shaun Muir Racing rappresenti una grande opportunità, condividiamo gli stessi obiettivi. Non vedo l’ora di iniziare i test preseason dove inizierò questa nuova avventua con la S 1000 RR”. I test pre-stagione saranno tenuti tra due settimane ad Aragon e vedrà anche Chaz Davies sulla nuova Panigale V4.

Per Reiterberger invece si tratta di un ritorno nella massima serie dopo aver passato il 2018 vincendo l’ultimo titolo nella Superstock 1000. “Sono molto felice di poter rimanere nella famiglia BMW. Abbiamo una nuova moto e una squadra di grande esperienza, ma non ci montiamo la testa. Dobbiamo andare cauti e prepararci bene per l’avvio di questa stagione. Inoltre non vedo l’ora di cimentarmi con il mio nuovo compagno, Tom Sykes. E’ uno dei migliori riders, è stato anche campione del mondo e ho moltissimo rispetto per lui.”