Superbike Buriram, Prove 2: Bautista si conferma, Rea è dietro

Dopo aver conquistato la prima sessione di prove libere, lo spagnolo della Ducati si conferma davanti a tutti, seguito da Jonathan Rea

Alvaro Bautista alza la voce anche nel secondo turno di prove libere e si porta in cima alla vetta dei tempi con un 1.32.971 che sbaraglia la concorrenza.

Lo spagnolo, dominatore assoluto del primo appuntamento stagionale in Australia, è stato l’unico capace di scendere sotto il muro dell’1.33, rifilando tre decimi al resto della griglia.

Dietro di lui c’è infatti un Jonathan Rea ancora costretto ad inseguire, forse del proprio 1.33.269 che lo porta in seconda posizione, davanti a Sandro Cortese, prima delle Yamaha. 

Il tedesco ha infatti siglato un 1.33.465, distante cinque decimi dalla migliore prestazione, concludendo 3° il turno di prove libere.

Alle spalle di Cortese c’è un terzetto Yamaha, con Alex Lowes davanti al compagno di squadra per appena dodici millesimi; molto vicino alla coppia di Yamaha ufficiali anche Marco Melandri, che paga un distacco di quasi sette decimi dalla vetta.

Leon Haslam porta la propria Kawasaki in 7° posizione, seguito da Laverty, autore dell’ottavo tempo a quasi un secondo di ritardo dal giro fatto segnare da Alvaro Bautista.

Chiudono la top ten Leon Camier Tom Sykes, che hanno rispettivamente nove decimi di svantaggio e un secondo nei confronti del miglior cronologico odierno.

Di seguito la lista completa dei tempi