Superbike – Giugliano scaricato dalla Honda, Takahashi correrà in Portogallo e in Spagna

E’ finita in Germania la brevissima parentesi di Davide Giugliano con la Honda del team Ten Kate. Dopo quelle 2 gare difficili del Lausitzring (non per colpe sue), il pilota romano non continuerà l’avventura con la CBR1000RR per i round rimanenti del mondiale Superbike. Al suo posto ci sarà il 27enne Takumi Takahashi, 27enne giapponese che ricopre il ruolo di tester ufficiale della HRC. Per il nipponico si contano anche 3 vittorie alla 8 ore di Suzuka, una wild-card nella MotoGP a Motegi 2015 (finì 12°) e il 2° posto attuale nel campionato nazionale All-Japan Superbike.

Per lui sarà un’esperienza nuova in circuiti che non ha mai gareggiato (Portimao e Jerez) e su gomme nuove (in Giappone usano le Bridgestone, qui userà le Pirelli), ma Marco Chini (Operations Manager della squadra) è convinto di aver fatto la scelta giusta: “Siamo felici di dare il benvenuto nel nostro team a Takumi e non vediamo l’ora di vederlo in pista a Portimao e Jerez. La Honda ha sempre tenuto conto delle sue grandissime prestazioni e delle sue grandi doti di collaudatore. E’ uno dei piloti più veloci del Giappone e siamo convinti che la sua esperienza ci potrà essere di grande aiuto per i prossimi sviluppi”.

“Sono onorato che i miei risultati e la mia esperienza possano consentirmi di gareggiare nel campionato mondiale Superbike!” – ha commentato il rider giapponese che affiancherà Stefan Bradl nelle prossime 2 tappe del mondiale – “Userò tutta l’esperienza acquisita con la CBR nel campionato giapponese per guidare al massimo delle mie possibilità e puntare alle prime posizioni, oltre che dare una mano alla squadra”.