Superbike, Laverty e la maledizione di Imola: fratture ai polsi per lui

Weekend finito per l’irlandese che nella caduta di questa mattina ha riportato svariate fratture

Adesso si può parlare davvero di pista maledetta per Eugene Laverty (Goeleven) che in mattinata durante la prima sessione di prove libere ad Imola è scivolato violentemente alla curva Acque Minerali, riportando pluri-fratture ad entrambi i polsi. Si recherà a Barcellona questa sera per ulteriori ed approfonditi esami.

Non è la prima volta però che l’irlandese si rende protagonista di terribili cadute sulla pista emiliana. Già nel 2017 in Gara 1 il nordirlandese allora pilota dell’Aprilia del team Milwaukee stava duellando con Alex Lowes (Yamaha), quando i due sono venuti a contatto nella discesa della Rivazza. Il pilota volò sbattendo sull’asfalto, mentre la sua moto proseguì la sua corsa verso le barriere; nell’impatto la moto si è trasformata in una palla di fuoco, lasciando tutti a bocca aperta.