Superbike, Melandri: “Pronto a ricominciare con Yamaha, ho ancora molto da dire”

Per Marco Melandri è un altro nuovo inizio in Superbike. Dopo due anni con Ducati, il rider ravennate disputerà il mondiale 2019 con la Yamaha R1 del team GRT campione in Supersport con Sandro Cortese. I primi test con la nuova moto sembravano fin da subito positivi, ma Marco non ha potuto parlare per via del contratto Ducati valido fino a fine 2018. Ora che siamo nel nuovo anno, ecco le prime impressioni del pilota 36enne raccolte da corsedimoto.com.

“I primi giri con Yamaha sono stati come tornare al primo giorno di scuola.”, ha dichiarato Melandri. “Questa moto si adatta meglio al mio stile, ha un motore con molta coppia e l’anteriore è molto preciso. Mi sono subito trovato bene con il team GRT, hanno una gran voglia di fare e soprattuto hanno calma. Non era facile gestire un test in una settimana con tutto nuovo. Se riceverò lo stesso trattamento di Lowes e Van der Mark? Dovete chiederlo alla Yamaha, io ho firmato con loro e so quello che avrò.”

“Credo che la Yamaha si una moto equilibrata, può giocarsela con le verdi (Kawasaki)”. E parlando di Ninja, non si può non citare il 4 volte iridato Jonathan Rea, che dalla preseason sembra di nuovo il favorito N.1 per la stagione. “JR non ha bisogno di presentazioni, ma le gare sono a febbraio e noi avremo sicuramente più margine di miglioramento rispetto a lui che è sempre al top.”

Marco ritorna sul suo biennio in Ducati, finito non benissimo dopo alcuni alti e bassi. “Penso che la decisione sia passata sopra la testa mia e dello sponsor.”, risponde il ravennate. “Gigi (Dall’Igna) ha cambiato idea e ha deciso diversamente”. Infine ripensa al rischio corso di non poter essere sulla griglia per il mondiale 2019. “Se Mahias non avesse rifiutato l’offerta SBK della GRT io sarei rimasto fuori. Io non voglio esserci solo per fare, ho ancora molto da dire e sono motivatissimo.”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)