Superbike – Il team Kawasaki Puccetti ingaggia Anthony West

Il team Kawasaki Puccetti Racing sta disputando la sua prima stagione nel Mondiale Superbike e finora ha ottenuto con Randy Krummenacher numerosi piazzamenti a punti tra cui anche tre top 10 (Gara 1 Phillip Island ed entrambe le gare di Misano). Purtroppo il pilota svizzero ha rimediato al Lausitzring un infortunio al polso destro che si è rivelato grave a tal punto da porre fine alla sua stagione in anticipo e il titolare Manuel Puccetti si è messo subito alla ricerca di un valido sostituto in modo da poter prendere parte all’imminente round di Portimao. Ora questo sostituto ha un nome e si tratta di Anthony West.

West è un pilota di grandissima esperienza a livello internazionale e a 36 anni può vantare la bellezza di 238 presenze nel Motomondiale tra 250cc (dove ha anche ottenuto una vittoria nel 2003), 500cc (nel 2001 con la Honda del Dee Cee Jeans Racing Team), MotoGP (2007 e 2008 con la Kawasaki) e Moto2 (dal 2010 al 2015, un vittoria nel 2014 con la Speed Up del QMMF Racing Team). Ha anche corso nel Mondiale Supersport nel 2009 ottenendo tre podi.

A Portimao il pilota di Maryborough farà il suo ritorno nel Mondiale Superbike dopo i sei round a cui ha preso parte lo scorso anno col Team Pedercini (e sempre in sella a una Kawasaki) e cercherà di stare nelle prime dieci posizioni se non di fare qualcosa di meglio, cosa di cui ha dimostrato di essere capace un anno fa a Sepang, quando all’esordio assoluto nel campionato ha ottenuto un quinto posto in Gara 2 su una moto che non aveva mai provato prima. Da segnalare che finora quest’anno “Westy” ha corso nel Mondiale Supersport con un proprio team in sella a una Yamaha R6 cercando di prendere parte al maggior numero di gare possibile grazie soprattutto a una raccolta fondi e in questi mesi ha preso parte anche al campionato asiatico, alla 8 Ore di Suzuka, ad alcune gare del MotoAmerica e a una tappa del campionato russo. L’australiano avrà anche 36 anni, ma non ha proprio voglia di lasciare le corse. Anzi, raddoppia…