Ten Kate: Tra fallimenti, moto in vendita e la voglia di tornare in pista

Risale a pochi giorni fa l’annuncio di vendita delle due Fireblade del team Ten Kate portate in pista da Jake Gagne e Leon Camier in questa stagione. Il prezzo? Soltanto 85 mila euro per aggiudicarsi il gioiellino giapponese.

La vendita delle moto è soltanto un ulteriore tassello che va a comporre il puzzle di un periodo davvero difficile per la storica scuderia olandese. A fine novembre infatti con un comunicato stampa Ten Kate Racing dichiarava bancarotta, frutto, secondo il team, di una tardiva notifica della cessata collaborazione da parte del costruttore giapponese. Quel comunicato lasciava inoltre presagire che fossero pari a zero le possibilità di vedere il team ancora al via, ma dietro le quinte si è continuato a lavorare, partendo dalla ricerca di sponsor che supportassero un progetto totalmente innovativo.

Ad avanzare le prime ipotesi nelle scorse ore è stato il portale Speedweek. Il sito tedesco ha svelato che la squadra olandese sarebbe già in contatto con un importante sponsor per far partire un nuovo progetto dal round europeo di Aragon. Nulla è confermato, ma sicuramente, se tutto ciò dovesse andare in porto, Lorenzo Savadori sarebbe uno dei piloti in cima alla lista dei candidati ad occupare quel posto, nonostante nelle scorse ore il pilota romagnolo abbia dichiarato di non aver avuto alcun contatto con la squadra.

Qualcosa si sta muovendo, sicuramente con il benestare di Dorna che almeno per i primi round dovrà accontentarsi di una griglia come non mai scarna, con soltanto 18 partenti.