La TCR fa tappa a Zhejiang per il penultimo round delle International Series

Un mese dopo la tappa thailandese di Buriram, la TCR ritorna in Asia per il nono round su 10 del campionato mondiale. Si va in Cina, sul nuovo circuito di Zhejiang, che ospiterà per la prima volta la International Series insieme alle serie asiatiche e cinese. Situato vicino alla città di Shaoxing, è uno dei nuovi gioielli del motorsport moderno con infrastrutture all’avanguardia. Questo tracciato di 3.20 chilometri e 16 curve riesce ad offrire belle sfide ai piloti con le sue rapide sequenze di curve e i vari punti di sorpasso dopo i lunghi rettilinei.

Nella lotta per il campionato troviamo i due leader Attila Tassi e Jean-Karl Vernay a 179 e 177 punti, divisi da soli 2 punti. Poi in terza posizione c’è Stefano Comini a 165 punti e in quarta il rientrante Roberto Colciago a 145 punti. L’italiano della M1RA torna in pista sulla sua Honda Civic dopo aver saltato il week-end thailandese per una frattura alla costola rimediata nell’incidente allo start di Gara 2 in Germania. Per lui la corsa al titolo è tutta in salita per gli ultimi 2 week-end della stagione. Il suo sostituto a Buriram Giacomo Altoé, invece, non sarà in pista ne in Cina ne nell’ultimo round per via della mancanza di una terza macchina dal team ungherese capoclassifica.

Ma oltre al campionato c’è da tenere occhio la Hyundai che farà il suo debutto nel TCR con la i30 e due piloti d’eccezione come il nostro Gabriele Tarquini e lo svizzero Alain Menu. La loro gara non avrà però alcuna valenza nella classifica ufficiale, visto che hanno la omologazione temporanea e di conseguenza finiranno fuori classifica. D’altro canto il team Comtoyou ha annunciato Denis Dupont come terzo pilota. Il belga salirà sulla terza Audi RS 3 e affiancherà i titolari Comini e Vervisch. Inoltre ci saranno anche due piloti cinesi nel loro round di casa. Infatti lo ZZZ team fa il suo debutto internazionale con due Audi RS 3 di Tengyi Jiang e Zhendong Zhang.

E per le notizie dell’ultima ora ci sono due fatti da riportare: uno è il cambio del BOP sulle Opel Astra, con un aumento peso di 30 chili, l’altro invece è il cambio della tappa finale della TCR. Originariamente si doveva fare ad Abu Dhabi tra il 24 e il 26 novembre in concomitanza con il Gran Premio di Formula 1, ma i problemi organizzativi e la mancanza di visibilità hanno costretto a cambiare i piani. Così il gran finale delle International Series è stato anticipato di 1 settimana (17-19 novembre) e spostato al Dubai Autodrome.